Passa ai contenuti principali

Da Marcello...Michel...fino ad arrivare a Monty, gli attori che ho scoperto dall'anno scorso

Non poteva proprio mancare il post dedicato agli attori...anche se con notevole ritardo siamo arrivati ad elencare quelli che mi sono piaciuti da questa estate...approfittando della cosa giusto il tempo per elencare anche quello che ho scoperto dopo l'estate...cominciamo?
Beh per lui credo che molte parole non servano, prima dell'estate ho visto ultimo tango a parigi, in estate poi ho visto un tram che si chiama desiderio, già recensito e fronte del porto, dove ho iniziato ad ammirarlo...che dire un grandissimo attore, forse il più grande in assoluto, dopo di lui ci sono Robert De Niro, e Naturalmente Edward Norton che hanno preso la sua testimonianza facendo esempio del suo lavoro di attore...La vogliamo dire la verità? Ebbene la dico si, mi piace anche Paul Newman, soprattutto dopo averlo visto recitare accanto a Liz Taylor (un altra delle mie preferite di cui vi parlerò prossimamente) in la gatta sul tetto che scotta, tratto da una piece di Tennessee Williams, il grande rivale di Marlon mi ha soggiogata con il suo talento, ho visto ancora molto poco di lui, e spero di rimediare in fretta questa lacuna.
Per Marcello Mastroianni basta dire la parola otto e mezzo per innamorarsi del suo talento, da lì in poi ho visto la dolce vita, e ieri oggi e domani accanto a Sofia Loren, con cui formava una coppia affiatatissima (degna della mia coppia cinematografica preferita ovvero Michael Douglas e Kathleen Turner) e naturalmente azzeccatissima, anzi forse sono molto meglio della sovracitata coppia americana, sembra esserci una sintonia e un feeling straordinario quasi come fossero veramente innamorati...ma parliamo di Marcello su, che con Federico mi hanno conquistata questa estate, quindi poteva non piacermi il suo attore feticcio? Eh no, proprio no, ed eccomi estasiata davanti allo schermo della tv della mia cucina, che nel frattempo ho trasformato in una specie di cinemateque questa estate, e che continua ancora adesso^^
Così da Marcello sono approdata a De Sica, fino ad Antonioni ultimo film che ho visto è la notte accanto a Jeanne Moreau, da La Notte, alla Dolce Vita, da Ieri oggi e domani fino a otto e mezzo mi è entrato nel cuore...


Per James Stewart, credo che la scoperta ci sia stata grazie ad Alfred Hitchcock, e fino ad ora i film con Jimmy che ho visto, si fermano alle collaborazioni con il mago del brivido dove è stato straordinario, devo assolutamente recuperare gli altri film, e devo farlo in fretta...perchè merita di essere riscoperto.

Hehe, Michel Piccoli l'ho scoperto grazie a quella meraviglia di film che è il disprezzo dove recita accanto a Brigitte, poi sono arrivati i film di Luis Bunuel, quei capolavori francesi di cui vado pazza, diciamo che con lui è stato amore (inteso per ammirazione) a prima vista, mi piace il suo modo di recitare il personaggio che interpreta, sembra che vesta i personaggi quasi come una seconda pelle, e Michel non esiste più, diventa il personaggio con una naturalezza che colpisce al cuore...personaggio del cuore? Ovviamente Husson di Bella di Giorno

Monty...Montgomery Clift è apparso nel film di John Houston, gli spostati e come per Michel mi ha colpita al cuore sin dalla prima volta che l'ho visto recitare, naturalmente la mia curiosità cinefila non si è fermata solo a quel film, sono arrivati anche complesso di colpa di Hitchcock, e improvvisamente l'estate scorsa, dove recita a fianco della grande amica Liz Taylor e che presto recensirò, continuerò a recuperare...


JD...oggi diamo per leggenda un pivellino come Heath Ledger, ma i grandi cinefili sanno chi sono i grandi attori che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del cinema, uno di questi è senza dubbio James Dean, tre e dico TRE film, che sono tre capolavori diretti da Nicholas Ray, Elia Kazan e George Stevens, consacrandolo nell'olimpo delle leggende del cinema, il ribelle senza causa, il figlio complessato di la valle dell'eden, e spero di vedere al più presto anche il gigante ha lasciato un segno indelebile anche a me...Lui è un mito la vera leggenda non so dire altro...
CONTINUA...

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.