Passa ai contenuti principali

Chronicle

Se cercate un film classico che parla di supereroi allora allontanatevi subito da questo film, se invece cercate un film che cerca di raccontare il lato negativo di superpoteri allora fermatevi pure e leggete la mia recensione, questo film racconta di tre ragazzi, Andrew, Matt  e Steve, che dopo essere stati esposti a delle radiazioni acquisiscono il potere della telecinesi, se Matt e Steve cercano di convivere imparando a controllare questi poteri a loro conosciuti, Andrew sembra quello per cui l'acquisizione assume una connotazione onnipotente, cercando una rivalsa contro tutte quelle persone che in passato lo hanno vessato e maltrattato, facendo uscire il suo lato oscuro, creando dei problemi con gli altri due ragazzi, il gruppo di amici in questo modo si divide, e ognuno va per la sua strada lasciando Andrew al suo destino, fino a quando le cose peggiorano ulteriormente e allora i due amici devono fare il possibile per salvare delle vite umane contro la rabbia incontrollata di Andrew che accecato dal suo potere vuole una rivincita su tutti...
Diciamocelo, non è il classico film per tutti, seppur con i suoi difetti è un film che fa riflettere parecchio sulla natura distruttiva di certi poteri che dando alla testa possono mettere in pericolo delle vite umane, con una riflessione sulla natura umana quando si trovano alle prese con dei poteri che possono dare tanto ma possono anche distruggere tanto se usati nel modo sbagliato, sul lato oscuro degli esseri umani sempre presente che non li lascia mai, e non si tratta dell'eterna lotta tra il bene e il male, si tratta di scelte, o fare quella giusta cercando di salvare vite umane, o quella sbagliata.
Il potere logora e a farne le spese sono gli ignari cittadini della piccola città in cui il film è ambientato, Andrew perde completamente il controllo, cercando la sua vendetta personale affinchè cercare di usare il suo potere per il bene del prossimo, egoisticamente lo cerca per se stesso, contro coloro che lo hanno fatto soffrire, e sarà una strada senza uscita, in cui non si potrà tornare indietro...
Un film curioso che si distanzia dal classico comic movie come lo conosciamo, inquietante e interessante nello stesso tempo il plot è la parte migliore del film, le cui riprese sembrano documentare i nostri protagonisti nelle loro vicende, il che rendono la visione un po' documentaristica diminuendo di fatto l'impatto emotivo della storia, d'altro canto non è certo un film d'evasione, ma è comunque un titolo da tenere d'occhio.
APPETITOSO.


Commenti

  1. anche a me non è dispiaciuto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film non è male affatto, l'ho trovato un po' cupo ma è interessante sotto un certo punto di vista ^_^

      Elimina
  2. D'accordo con voi, film originale ed interessante anche sotto l'aspetto tecnico:)

    RispondiElimina
  3. Un ottimo esordio per regista e sceneggiatore e un ottima sorpresa che si differenzia dalle classiche uscite americane! http://incentralperk.blogspot.it/2012/05/chronicle.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sono d'accordo anche io aspetta che vedo la tua rece ;)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.