Passa ai contenuti principali

Chronicle

Se cercate un film classico che parla di supereroi allora allontanatevi subito da questo film, se invece cercate un film che cerca di raccontare il lato negativo di superpoteri allora fermatevi pure e leggete la mia recensione, questo film racconta di tre ragazzi, Andrew, Matt  e Steve, che dopo essere stati esposti a delle radiazioni acquisiscono il potere della telecinesi, se Matt e Steve cercano di convivere imparando a controllare questi poteri a loro conosciuti, Andrew sembra quello per cui l'acquisizione assume una connotazione onnipotente, cercando una rivalsa contro tutte quelle persone che in passato lo hanno vessato e maltrattato, facendo uscire il suo lato oscuro, creando dei problemi con gli altri due ragazzi, il gruppo di amici in questo modo si divide, e ognuno va per la sua strada lasciando Andrew al suo destino, fino a quando le cose peggiorano ulteriormente e allora i due amici devono fare il possibile per salvare delle vite umane contro la rabbia incontrollata di Andrew che accecato dal suo potere vuole una rivincita su tutti...
Diciamocelo, non è il classico film per tutti, seppur con i suoi difetti è un film che fa riflettere parecchio sulla natura distruttiva di certi poteri che dando alla testa possono mettere in pericolo delle vite umane, con una riflessione sulla natura umana quando si trovano alle prese con dei poteri che possono dare tanto ma possono anche distruggere tanto se usati nel modo sbagliato, sul lato oscuro degli esseri umani sempre presente che non li lascia mai, e non si tratta dell'eterna lotta tra il bene e il male, si tratta di scelte, o fare quella giusta cercando di salvare vite umane, o quella sbagliata.
Il potere logora e a farne le spese sono gli ignari cittadini della piccola città in cui il film è ambientato, Andrew perde completamente il controllo, cercando la sua vendetta personale affinchè cercare di usare il suo potere per il bene del prossimo, egoisticamente lo cerca per se stesso, contro coloro che lo hanno fatto soffrire, e sarà una strada senza uscita, in cui non si potrà tornare indietro...
Un film curioso che si distanzia dal classico comic movie come lo conosciamo, inquietante e interessante nello stesso tempo il plot è la parte migliore del film, le cui riprese sembrano documentare i nostri protagonisti nelle loro vicende, il che rendono la visione un po' documentaristica diminuendo di fatto l'impatto emotivo della storia, d'altro canto non è certo un film d'evasione, ma è comunque un titolo da tenere d'occhio.
APPETITOSO.


Commenti

  1. anche a me non è dispiaciuto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film non è male affatto, l'ho trovato un po' cupo ma è interessante sotto un certo punto di vista ^_^

      Elimina
  2. D'accordo con voi, film originale ed interessante anche sotto l'aspetto tecnico:)

    RispondiElimina
  3. Un ottimo esordio per regista e sceneggiatore e un ottima sorpresa che si differenzia dalle classiche uscite americane! http://incentralperk.blogspot.it/2012/05/chronicle.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sono d'accordo anche io aspetta che vedo la tua rece ;)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.