venerdì 3 agosto 2012

Giallo/Argento

Ennesimo thriller di routine diretto da Argento, che dire, ormai le parole si sprecano per colui che è stato il maestro dell'horror italiano, dopo il terzo capitolo della sua trilogia delle madri, che avrebbe dovuto riportarlo ad antichi fasti, ma al contrario lo ha relegato ancora maggiormente nel baratro in cui è finito La Terza Madre, ecco che torna con un Thriller, stavolta sulla carta più misurato, ma non meno efferato, un tassista rapisce giovani modelle e le tortura uccidendole, una ragazza rimane vittima del maniaco, ma ha una sorella che vuole salvarle la vita ad ogni costo, ci riuscirà?
Ma io mi chiedo, Emmanuelle Seigner moglie di Roman Polanski, ha forse bevuto qualche bicchiere di troppo prima di accettare questo ruolo? E Adrien Brody, ricordate che ha vinto il premio oscar, dopo aver girato un film con il marito della bionda è ricaduto anche lui in un baratro di semianonimato, che per accettare questo film si è caduti decisamente in basso, d'altro canto Dario Argento, vuole fare un Thriller forse più impegnativo, ma non è all'altezza dei suoi film precedenti, è ora che si svegli e tiri fuori le palle e diriga un film come si deve, invece di perdere tempo con questi filmetti che non sono all'altezza del suo talento, io non posso credere che dietro la macchina da presa per girare questo film c'è lo stesso autore di Profondo Rosso uno dei Thriller più agghiaccianti che abbia mai visto, ma  Dario te la dai una svegliata, la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, la recitazione degli attori sembra incontrollata, non è capace di plasmare una storia e renderla degna del suo talento, impasta un concentrato di roba, ma è incapace di dare vita a una storia capace di farti saltare dalla sedia, stai davanti a questo film e non vedi l'ora che finisca, e mentre lo guardi non riesci a capire bene dove Dario Argento voglia andare a parare, ma davvero si capisce che non sa come imbastire la storia, il colpevole chi è? E' possibile che la soluzione sia quanto meno banale oltre che superficiale e anche fuori luogo? Ok non vi preoccupate non spoilero, ma le regole del thriller sono precise, lui con questo film le viola, ma è incapace di dare forma e contenuto a una storia che non regge il confronto con tanti film americani usciti anche di recente, è mai possibile che quando premi il pulsante stop ti viene voglia di imprecare?
Bene con questo film succede di imprecare, e se potessi dare le bottigliate di MrJamesFord ne prenderei a bizzeffe e gliele tirerei volentieri, ma qui siamo alla fabbrica, massacriamo allegramente il film, dunque dicevamo? Ah si, L'ormai ex maestro dell'horror italiano ne ha combinata un altra delle sue, con un film che si perde in un bicchier d'acqua, già con La Terza Madre che è il punto più basso della sua carriera, mi aveva delusa, con questo mi ha sconcertata, ormai dimostra che non è più capace di girare Thriller o Horror come si deve, in conclusione, spero che si ravveda e torni a girare film meritevoli e che siano ai livelli dei film precedenti.
DA EVITARE.



4 commenti:

  1. l'ho evitato fino ad adesso e credo che continuerò a farlo...

    RispondiElimina
  2. si e fai bene ad evitarlo il film è proprio da non guardare :)

    RispondiElimina
  3. non ho il coraggio di vederlo. e ora c'è pure Dracula 3D...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dario Argento si è perso per strada, da molti anni ormai :)

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...