Passa ai contenuti principali

L'amante inglese

Questa è la storia di una donna normale sulla mezza età, con una vita monotona, un marito dottore e dei figli adolescenti. Decide di aprire uno studio di chinoterapia. A darle una mano c'è un gruppo di muratori, tra cui un uomo che a differenza del marito non è un uomo ricco e ha anche trascorsi penali. Tutto questo ci viene raccontato dopo lo sparo di un fucile nella notte, poi si torna indietro di qualche mese per scoprire lo svolgimento dei fatti.
Lei è Suzanne, una donna con un matrimonio tranquillo, borghese, ha si può dire tutto ciò che ogni persona può desiderare. Lui è Ivan, un proletario che in passato è stato in prigione per un colpo andato male, ora sta tentando di rifarsi una vita con il suo lavoro di muratore. Il marito è uno stimato medico sempre dedicato al suo lavoro.
Questa è la storia di un amore che sboccia tra Suzanne e Ivan, una passione incontrollabile e fortissima, che supera tutte le barriere e gli impedimenti. Neppure l'accanita guerra che il marito le fa pur di tenerla accanto a se riesce a contenere quei sentimenti che esplodono:  ma ci saranno delle conseguenze. Suzanne si vede costretta a rinunciare al suo studio perchè il marito le ha tolto i soldi, pur di tenerla con se, ma non basterà. Suzanne accetterà pure di raccogliere pomodori in campagna pur di stare accanto all'uomo che ama, accetterà qualsiasi cosa. La guerra sarà tenace e durissima, e lei non si arrenderà mai...alla fine ci saranno delle conseguenze e saranno devastanti.
Catherine Corsini dimostra di aver imparato la lezione di Truffaut, che cita grazie alla musica de la signora della porta accanto che accompagna questa tragica e drammatica storia; e non è l'unica citazione. La cosa sorprendente è la sua capacità di tenere lo spettatore sulla corda dall'inizio alla fine finchè non riesce a capire come va a finire la storia; in parole semplici lo tiene su un palmo di mano, e sono pochi gli autori in grado di fare questo.
Suzanne si innamora di Ivan perdutamente, arrivando persino a rubare nella sua stessa casa pur di prendere dei quadri per avere dei soldi, dato che il marito glieli ha tolti tutti.
Non c'è nessuna possibilità di recupero, perchè ormai Suzanne ha capito quali sono i suoi veri sentimenti e non è disposta a scendere a compromessi. Vuole il divorzio, ma il marito non glielo da, e cerca in tutti i modi di riportarla accanto a se.
Questo continuo tira e molla, astutamente dosato e la straordinaria bravura dei protagonisti, fanno si che L'amante inglese sia un piccolo gioiellino che merita di essere collezionato.E' come quei film piccoli, unici che quando li vedi ti sorprendono ogni volta e ti lasciano nuove emozioni ogni volta.
E l'enigma dello sparo verrà svelato, ma cosa succederà realmente?
DA COLLEZIONARE.



Commenti

  1. l'ho visto al cinema e ho trovato splendida come al solito la Scott Thomas, veramente una grande attrice. Il film mi è piaciuto ma non mi ha esattamente travolto come mi aspettavo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato sorprendente, infondo è una lotta per stare con l'uomo che ama. Il marito non si arrende mai, non vuole lasciare sua moglie neanche quando capisce che non c'è nulla da fare...il finale è allucinante...non posso dirlo per non spoilerare...

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.