mercoledì 28 novembre 2012

Fuori Orario

Ecco il film più originale, più assurdo e più strampalato di Martin Scorsese.  protagonista è uno strampalato operatore di computer, che per caso o per destino incontra una giovane donna con cui scambia qualche frase a proposito de Il tropico del cancro di Henry Miller. Quando lei lo invita a casa sua incontra una strampatata scultrice,  che veste sempre punk e fuma come una ciminiera; da quel momento gli succedono delle bizzarre coincidenze talmente surreali che se le racconta a qualcuno potrebbero pensare che fosse svitato.
Dal barista che gli propone lo scambio di chiavi per poter aprire la cassa, alla barista che è triste di fare lo stesso lavoro e si invaghisce di lui, ad un altra donna che poi si rivela la più svitata di tutti, questo succede dopo che ha litigato con la ragazza incontrata prima al bar e si lasciano.
Martin Scorsese regala al mondo uno sguardo surreale allucinato su New York, Fuori Orario è un film particolare, con delle scene talmente bizzarre da risultare strano, ma è in questa particolarità che è nascosta la genialità di questa pellicola.
Il film è uscito due anni dopo il flop di Re Per Una Notte, e ha partecipato a Cannes ottenendo il premio per la regia: e nonostante il soggetto particolare è stato un successo.
Il protagonista assoluto è Griffin Dunne, attore particolarmente attivo negli anni ottanta, poi ha iniziato una carriera registica;  gli fanno da spalla Rosanna Arquette, e Linda Fiorentino.
Ma è nella regia di Scorsese il segreto della riuscita del film, scritto da Joseph Minion è in realtà una commedia su un timido impiegato che è dentro a una storia più grande di lui, con delle situazioni talmente assurde che sembra sia dentro un altro mondo dove sono tutti fuori di testa. Paul Hacket non riuscirà a venire a capo di questa situazione se non quando sorge il sole; e si ritrova cosparso di calce da capo a collo per scappare dai vicini del barista che lo vogliono linciare perchè lo credono un ladro: e lui ladro non lo è.
E' inutile spiegare, bisogna guardare e divertirsi, perchè questo film è puro divertimento, fresco surreale, folle e allucinato, il più allucinato di Martin Scorsese.
DA NON PERDERE.


7 commenti:

  1. L'ho visto un sacco di tempo fa, mi ricordo che mi era piaciuto un casino, uno Scorsese ottimo e insolito. Da RiVedere.

    RispondiElimina
  2. il mio scorsese preferito, insieme a taxi driver

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mio, ma ci aggiungo anche shutter island e casinò XD

      Elimina
  3. io la prima volta che l'ho visto non credo di averci capito molto. Poi però rivedendolo la goduria è stata totale. Capolavoro!

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...