Passa ai contenuti principali

L'appartamento di Billy Wilder

Trama
CC Baxter, lavora come contabile presso una azienda importante, grazie al suo appartamento che presta ai superiori per le loro scappatelle extraconiugali, riesce a fare carriera molto velocemente, un giorno incontra e si innamora di Fran Kubelick, che ha una relazione con il numero uno dell'azienda che per di più è indeciso sul suo rapporto con lei ed è anche sposato, quando però il capo in cambio di una promozione più appetibile vuole in esclusiva l'appartamento le cose cambiano.

Commento
Il film è una satira al vetriolo sulle aziende e il volere fare carriera a tutti i costi, ma è anche una acuta riflessione sull'individuo umano e sulla moralità, il nostro protagonista CC Baxter, si comporta come una prostituta, svende il suo appartamento per fare carriera, ma non ha fatto i conti con l'amore, un giorno inconta Fran Kubelick (interpretata da una deliziosa Shirley Mclaine, quanto era carina da giovane, nulla da invidiare a star appariscenti quali Marilyn Monroe o BB) che lavora negli ascensori e fa salire e scendere gli impiegati dell'azienda.
Il film inizia con tutti gli impiegati che di corsa cercano di raggiungere la loro postazione, e tra tutti vediamo CC Baxter che si racconta, e racconta anche che nel suo appartamento non può entrarci quando vuole, lo vediamo per strada, l'impermeabile appena uscito dall'ufficio attendere che gli "ospiti" escano per tornare dalle loro famiglie.
Grazie all'incontro con Fran, che dopo la vigilia di natale la trova incosciente nel suo appartamento per colpa di un litigio con il capo con cui ha una relazione, per un tentativo di suicidio, qui inizia la parte del film che preferisco, CC e Fran cominciano a conoscersi, Billy Wilder presenta i nostri eroi nella loro quotidianetà e nelle loro abitudini, facendo abilmente intuire che l'amore piano piano comincia a nascere tra i due ed è proprio grazie a questo che CC comprende che certe cose non hanno prezzo, che non tutto può essere sottoposto a corruzione, CC e Fran si ritroveranno per finire quella partita a carte che avevano cominciato.
L'amore vince su tutto, è questo il tema di questo film splendido diretto magistralmente da Billy Wilder, poco fa su wikipedia ho letto che è considerato un capolavoro, non posso che concordare cio' che wiki dice, menzione speciale alla regia di Wilder e alle interpretazioni di Lemmon e Mclaine che ritroveremo di nuovo insieme nel delizioso Irma la Dolce che recensirò a breve.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.