Passa ai contenuti principali

Rocco e i suoi fratelli - di Luchino Visconti

Trama
Rocco, emigra al nord con la famiglia per trovare un lavoro. A Milano c'è il fratello più grande Vincenzo in procinto di sposarsi ad accoglierli, dopo le prime difficoltà Rocco trova lavoro presso una lavanderia. Simone fa il pugile di professione, Ciro lavora all'Alfa Romeo e Luca il più piccolo sta a casa con la madre.
Simone conduce una vita sregolata fatta di notti brave, a ubriacarsi, e nel frattempo inizia una relazione con una giovane prostituta Nadia, questo condiziona le sue prestazioni sul ring che spesso e volentieri sembrano modeste.
Tra i fratelli il più timido e il più buono è ovviamente Rocco, che dopo il servizio militare incontra Nadia e le da un barlume di speranza di un futuro migliore...tra i due nasce l'amore ovviamente quando Simone lo verrà a sapere stuprerà Nadia e picchierà il fratello, ma nonostante ciò Rocco capisce il dolore del fratello e rinuncia a quella relazione...
Simone e Nadia tornano insieme ma le cose peggioreranno ulteriormente tra i due.

Commento
E' un film che mi ha colpita tantissimo, quando lo vidi la prima volta, soprattutto colpisce il personaggio di Rocco che nonostate il grande dolore che gli procura il fratello è sempre pronto a dare una mano e a perdonarlo nonostante Simone sia il meno responsabile tra i due, anche quando Simone stupra la sua ragazza lo perdona sempre, si mette da parte negandosi la felicità che gli spetta di diritto, anche perchè quando Simone scopre la relazione tra lui e Nadia, non vedeva la donna da due anni, quindi non ha motivo di reagire in quella maniera.
Rocco resta un uomo solo, incompreso, anche quando i frtatelli gli dicono che facendo così sbaglia ed hanno ragione lui è sempre disposto a porgere l'altra guancia nonostante il dolore.
Rocco interpretato magistralmente da un giovane Alain Delon, che qui gli spetta una menzione speciale meritatissima, nonostante l'amore di Nadia cerca di avvicinarsi a un fratello che non comprende i suoi gesti, come al contrario fa Rocco con lui.
Il film si concentra per la maggioranza con il racconto del rapporto tra Rocco e Simone, gli altri fratelli pur essendo più maturi di Simone vengono raccontati come persone semplici del sud, onesti e sinceri.
La regia di Visconti poi da il tocco da maestro per creare un capolavoro da collezionare, come la sceneggiatura scritta tra gli altri da Suso Cecchi D'amico, Pasquale Festa Campanile, Massimo Franciosa, Enrico Medioli, e Luchino Visconti, ha tutta l'aria di ispirarsi a quei film con James Dean ho respirato le atmosfere di Gioventu' bruciata con James Dean.
A differenza di Morte a Venezia questo film mi è piaciuto subito infatti grazie a questo film Visconti mi è entrato nel cuore.
Ben presto le cose per Simone peggiorano, ritornato con Nadia, comincia a fare debiti e questo gli causa la fine della sua carriera di pugile, al suo posto subentra Rocco che al contrario di Simone riesce molto bene ed è molto più bravo, non passa molto tempo che arrivano anche i successi, ma anche la vittoria più grande porta in se un grande dolore, il dolore per la perdita di Nadia uccisa da Simone.
La confessione della morte della ragazza porta alla disperazione Rocco e anche se i suoi fratelli disapprovano che aiuti Simone lui gli da una mano, ma non passa molto tempo prima che Simone viene arrestato dalla polizia.
Un film memorabile, con attori bravissimi, una pellicola da collezionare e da amare.


Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.