Passa ai contenuti principali

Swiss Army Man

E' il miglior film visto a Gennaio, potevo non recensirlo?
Ecco a voi Swiss Army Man, la commedia fantastica che non ti aspetti.

Nella mia esperienza di visioni cinematografiche, posso sostenere che tra i film che mi sono rimasti impressi nella memoria, ce ne sono parecchi, e il film che sto recensendo stasera è uno di questi.
Innanzitutto devo ringraziare l'amico Ford per avermelo fatto conoscere, poi ovviamente parlo del film in questione.
Swiss Army Man è uno di quei film di cui senza dubbio, sentiremo parlare anche nei prossimi anni, perché i due registi mescolano sapientemente, horror, commedia, fantastico, drammatico e tanti altri generi, dirigendo una pellicola capace di entrarti nel cuore e non uscire più.
Non scherzo affatto nel dire che Swiss Army Man, è uno di quei film capaci di creare un alchimia speciale negli spettatori, capace di entrarti dentro coinvolgendo lo spettatore in maniera tale da restarti impresso nella memoria.
La storia narra di un giovane che sta per suicidarsi, ma alla fine scorge un cadavere sulla spiaggia, si avvicina e proprio quel cadavere si rianima, e da allora il protagonista, uno strabiliante Paul Dano, riscopre il piacere della vita, e scoprendo anche il dono dell'amicizia, e quella magia che ti regala la consapevolezza di una gioia ritrovata, che ti fa riprendere anche la gioia di vivere.
Tutto questo nato da un bizzarro morto vivente, che invece di mangiarlo vivo, gli fa scoprire tutti questi doni.
Detto così, magari potreste pensare, aho Arwen, stai per caso dando di matto? E invece vi assicuro che non è così.
Il film è straordinariamente comico, surreale, magico ed emozionante, e non ha nulla a che fare con l'horror, ma è un opera originale decisamente a se, con una vita propria, che lascia intendere che a volte, non è la morte la soluzione migliore, ma riscoprire il gusto dell'avita, grazie all'amicizia, con questo bizzarro zombie, che nonostante tutto riesce a far ritrovare il gusto per la vita di questo giovane, che aveva deciso di farla finita.
Un film che potrebbe essere benissimo una fiaba, delicata, emozionante, coinvolgente e soprattutto unica, capace di entrare nel cuore con una semplicità unica e regalere gioia in ogni momento, bravo anche Daniel Radclif, che finalmente si è levato di dosso i panni di Harry Potter, regalandoci una interpretazione coi fiocchi.
Non posso che dare il massimo voto a questo film.
Voto:10



Commenti

  1. Ne ho sentito parlare molto bene, prima o poi lo recupero...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. recuperalo perché ne vale davvero la pena :)

      Elimina
  2. Mi è piaciuto un sacco, la scena in stile "Jurassic Park" mi ha comprato subito, ma in generale è un ottimo film, ci vuole questo tipo di follia al cinema ;-) Cheer

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso.. l'ho visto già 3 volte e mi piace sempre un sacco!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.