Malice Il sospetto

Primo ruolo dark per Nicole Kidman, quando era nota al pubblico come moglie di Tom Cruise, ma sappiamo tutti benissimo che si è fatta strada da sola diventando la diva cinematografica vincitrice di un Oscar per The Hours.
In questo film interpreta la moglie di un preside di un college, che è sospettato di essere un maniaco sessuale, a causa di diversi delitti compiuti proprio nella scuola che dirige, sua moglie bada ai bambini e fa la maestra d'asilo, ma ha dei forti dolori addominali, una sera si sente male e viene operata d'urgenza diventando sterile, ma il bambino che portava in grembo non era del marito perchè è risultato sterile, Nancy ha parecchi scheletri nell'armadio, riuscirà suo marito a scoprirli tutti?
E' un film con parecchia carne sul fuoco, ma che non decolla come dovrebbe, in tutto ci sono due trame che si intrecciano tra loro, non è meglio scegliere una trama e concentrarsi su di essa?
Nicole Kidman  è molto brava, e si nota la sua capacità di interpretare ruoli ambigui, in maniera credibile e perspicace, tornerà in un ruolo così oscuro nel bellissimo Da Morire che a differenza di questo è un capolavoro.
Gli altri attori se la cavano egregiamente, ma Alec Baldwin e soprattutto Bill Pullman fanno scena, soprattutto il secondo che conoscendo la verità sulla moglie comincia a uscire le palle.
Un film discreto, piacevole da vedersi ma che non aggiunge molto al genere, vale la visione soprattutto per i tre protagonisti che formano un triangolo incandescente.
Bellissima la colonna sonora, la regia  punta troppo sulle interpretazioni degli attori, lo script è confuso, ma sarebbe stato interessante se fosse misurato.
Voto: 6


Commenti