Passa ai contenuti principali

All Hallow's Eve

NO, NO NO NO e ancora NO!!!
Avevo detto e ridetto che non sarei mai incarpata di nuovo in un mocumentary e chette combino? Me ne vedo un altro!
Dovevo essere strafumata quella sera per non accorgermene...oppure i neuroni non mi funzionavano a dovere, ma si sa quando si decide di vedere un film a volte capita che quelli funzionanti sono completamente spenti.


Non si può spiegare altrimenti la mia scelta di guardare questo obrobbio, che nonostante l'inizio risulti intrigante è proprio il culmine a non funzionare, diventa grossomodo una grottesca rappresentazione di non so che cosa, in poche parole il regista non sa cosa deve raccontare.
E cacchio ma questi giovani non sanno fare un horror, e menomale che non è uscito in italia ancora, perchè altrimenti ci sarebbe da preoccuparsi seriamente, soprattutto per quanto riguarda i meccanismi della produzione, che si è  ben guardata a fare uscire nelle sale questa ca****a, scusate ma quando l'inca******to è forte volano parolacce al vento hehehe.
Questo non è un film, è spazzatura della peggiore specie, ha senso perderci tempo?
Vi consiglio di guardarvi Eli Roth, almeno lui è capace pur con qualche difetto di intrattenere, qui è rappresentata una storia senza nè capo e nè coda, della spazzatura colossale incapace anche solo di tenerti incollato sulla sedia.

Si riduce il tutto in una noia colossale condita con l'apparizione quando meno te l'aspetti di un clown con la faccia da maniaco - a ridatece It, anzi lo voglio recuperare hehehe - che più che far paura da fastidio.
Il regista poi cosa voleva raccontare? Non ci sono mica fantasmi o cosa Nulla!!!
Facile scopiazzare gli horror giapponesi che quelli SI ti fanno saltare in aria, questo al massimo infastidisce e anche molto.
La trama è surreale, una babysitter deve badare a dei bambini e trovano alla vigilia di ognisanti, una misteriosa videocassetta, quello che non sanno è che quello che c'è filmato nel nastro magnetico è accaduto veramente e il mostro - clown - può uscire dallo schermo è reale e infatti fa una carneficina, solo che il regista non sa maneggiare bene la trama, non è dotato e lo si nota scena dopo scena, fa una opera cinematografica incomprensibile e sconclusionanta, dove non sa che pesci pigliare, alla fine ci si annoia parecchio perchè la storia risulta falsa e pretestuosa.
Il mio voto? 3 ovviamente!!!

 

Commenti

  1. A ma è piaciuta solo la storia finale, quella che ha per protagonista il clown che, per quanto realizzata effettivamente malissimo, me l'ha fatta fare sotto.
    Il resto è fuffa della peggior specie, ahimé, infatti erano da guardare solo i due corti del regista che sono serviti da base per questo lungometraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me resta un film dimenticabile, da ogni punto di vista...

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.