Passa ai contenuti principali

St Vincent

Eccocci alla prima rece dell'anno, prima si fa per dire, perchè la sto scrivendo adesso, dato che quelle  pubblicate le avevo programmate per le vacanze di natale.
Oggi recensisco St Vincent, una commedia piacevole e divertente, con un grande Bill Murray e Naomi Watts in una veste insolita e divertente, nel suo ruolo di prostituta/compagna/amica del protagonista è davvero esilarante, senza contare poi Melissa McCarthy nel ruolo di mamma.

Bill Murray è sempre stato un bravo attore, qui interpreta un uomo disilluso dalla vita, che incontra un bambino la cui mamma è occupata con il lavoro a cui fa da babysitter, pagato ovviamente, anche se la trama non presenta nulla di originale c'è da dire che il modo in cui vengono presentati i personaggi è senza dubbio incredibilmente divertente, ci si riconosce subito in loro e nella caratterizzazione, per questo il regista è stato bravissimo nel costruirli.
Per il resto è una commedia piacevole, che seppur con i suoi difetti - una certa approssimazione nella sceneggiatura che si fa perdonare - si fa volere bene.
Vi sembra strano? No, non lo è, senza contare che con tutta la roba che esce in giro che non lascia nulla dopo la visione, almeno questo film ti resta in mente.
Il merito va alla recitazione di due attori qui in splendida forma Naomi Watts e Bill Murray, per la prima volta insieme, è un po' come fossero gli stanlio e olio della situazione, la coppia funziona alla grande e lo dimostra scena dopo scena.
Anche il film funziona, e spesso e volentieri qualche risata ti esce fuori, nonostante la trama non risulti originale il regista ha la capacità di renderla differente da altri film grazie ad alcuni stratagemmi che gli danno un impronta sopra le righe.
Cosa rende il film tanto originale e sorprendente?
Si perchè qualcosa di originale c'è assolutamente, il suo modus politicamente scorretto, che lo rende intrigante agli occhi degli spettatori, il nostro eroe è uno che fa dello sproloquio il suo punto forte, quante parolacce che dice? Eppure, dentro di lui si nasconde un animo nobile, alla fine si affeziona a quel bambino a cui deve badare a causa dell'assenza della madre, e così diventa per lui una figura paterna - decisamente assente dato che il padre non lo va mai a trovare - con i suoi comportamenti fuori dalle righe diventa anche un amico, infondendogli il coraggio che gli manca quando i compagni lo vogliono picchiare.
Il buon Vincent sarà per lui un punto di riferimento, forse non proprio la figura paterna ideale, ma senza dubbio la migliore.
Il film è accattivante e divertente, e senza dubbio una delle migliori commedie dell'anno appena passato, merita una visione e anche due o tre.
Voto: 7

 

Commenti

  1. Carino, è piaciuto anche a me, soprattutto per il mio adorato Bill Murray. Purtroppo invece la Watts l'ho vista in tremendo decadimento, sia fisico sia recitativo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me è piaciuta un sacco invece, il suo ruolo è insolito e assolutamente fuori dalle righe ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.