Passa ai contenuti principali

The Sacrament

Ti West, Chi è mai costui?
Ai più è un nome sconosciuto, a causa della scarsa attenzione dei distributori, ma in america è abbastanza conosciuto.
Questo film è stato girato con la benedizione di Eli Roth, collega di Tarantino e si capisce benissimo la portata della pellicola quale sarà.
Si tratta di un falso documentario - oddio direte ora lo stroncherà, sapete benissimo che odio i mocumentary hehehe - girato abbastanza bene e in maniera piuttosto realistica, no, tranquilli non lo stroncherò, sono cattiva lo so, ma so riconoscere quando un lavoro è fatto bene e questo signori miei è un film riuscito.

Intanto è ispirato a un fatto realmente accaduto, il massacro di Jonestown, se volete leggere di che si tratta Qui potete leggere di questo eccidio.
Nel film i nomi della comunità e del santone, sono stati modificati, come pure le dinamiche del suicidio di massa legato alla comunità di fanatici religiosi capitanati da un uomo carismatico, il capo della setta o comunità.
La storia si incentra sulla ricerca da parte di un ragazzo della sorella, che dopo aver risolto i suoi problemi di droga e alcoolismo, entra in una comunità da cui non si può uscire, e che apparentemente la vita sia normale e tranquilla.
La Troupe di una televisione, chiamata dal fratello, entra nel villaggio incontrando uomini armati, al suo interno la vita scorre tranquilla apparentemente, e la voce di un uomo chiamato il padre invita tutti a pregare e benedice gli abitanti del villaggio.
Tutto procede bene fino all'arrivo dell'incontro con il padre, poi c'è la festa, al momento di accommiatarsi però una donna li avvicina chiedendo di poter andare via da quel villaggio perchè rimanere è pericoloso.
I giovani si insospettiscono quando quella donna gli da la bambina per farla uscire, il giorno dopo le cose si complicano, e il padre non è più in grado di controllarli.


Nel film il villaggio si chiama Eden Parish, anche se è piuttosto romanzato e modificato rispetto alla realtà in cui è stato un autentico massacro, con 909 morti suicidi e 167 sopravvissuti, un autentico bagno di sangue in nome di una comunità che non accettava la vita al di fuori di quelle quattro mura.
Il finale ve l'ho fatto capire, anche se non l'ho detto esplicitamente, comunque sia questo film si presenta completamente differente dai soliti mocumentary, e questo ne fa un autentico gioiellino tutto da guardare, ringrazio l'amico Ford per averne parlato nel suo blog e avermi fatto scoprire questa piccola ma grande chicca.
Ti West è un nome da tenere d'occhio, prima di questo film avevo visto The Inkeepers di cui parlerò prossimamente, questo film si presenta come una proiezione in diretta all'interno di un culto religioso, non è precisamente horror ma poco ci manca, ci sa fare West e lo dimostra non cadendo nei soliti clichè che hanno fatto del genere mocumentary una sorta di presa in giro del cinema horror, e ha fatto bene.
Il nome Eli Roth sulla locandina dice moltissimo, questo non è un film da prendere per le pinze o da trattare con la puzza sotto il naso, e un film da vedere, punto.
Voto: 7

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…