lunedì 22 giugno 2015

The Inkeepers

Questa è una recensione breve, anzi, brevissima.
Il film non mi è piaciuto punto.
Perchè la trama è fin troppo banale, non ci sono scene che ti fanno accapponare la pelle tenendoti in tensione, ma soltanto qualche clichè che promette ciò che in realtà non mantiene mai.
Peccato perchè Ti West come regista di film di genere ci sa davvero fare, tranne quando deve affrontare l'horror così detto psicologico, dove dimostra di non sapere che pesci pigliare, qualche immagine di fantasma non spaventa, ma l'atmosfera e la tensione da il lancio giusto per farti voltare di scatto dall'altra parte, cosa che questo film non fa.
Mi dispiace bocciato.
Voto: 3

2 commenti:

  1. Voto 3? No non sono d'accordo, secondo me come Ti West gioca con i clichè del genere lo fanno in pochi ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Questo, al pari del rececentissimo It Follows, è uno di quei film che ho trovato brutti brutti, ma che tutti acclamano come moderno capolavoro dell'horror: concordo con te.

    RispondiElimina

Benvenuto alla Fabbrica dei sogni, I Commenti sono moderati, sei libero di esprimere il tuo parere che deve essere consono all'argomento del post e del blog, tieni presente però il rispetto per chi gestisce il blog e per chi ha un parere opposto al tuo.
Il proprietario del blog si prende la libertà di cancellare e censurare ciò che si allontana dallo scambio civile di pareri...siate felici, è solo un film!!! :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...