Passa ai contenuti principali

Mad Max Fury Road

Premessa:
Prima di recensire il film scrivo questa premessa.
Non ho visto i precedenti film di mad max, quindi il mio giudizio si limita solo a questo quarto seguito, in futuro recensirò anche gli altri promesso, per ora limitiamoci a recensire questo film.

Allora, fermo restando che il film mi è piaciuto, e ora vi dimostro in che modo mi è piaciuto; dobbiamo dire che l'opera in se, nonostante sia un film di quelli fatti per incassare, dimostra di avere le palle per essere un opera che va al di là del semplice blockbuster.
Non è da tutti i giorni dirigere un film per il botteghino ma che dimostra dei contenuti non da poco, poi alla regia abbiamo un professionista come George Miller che ha diretto praticamente tutta la saga.
Qui i protagonisti cambiano, ma la voglia di lottare per la giustizia e il bene dell'umanità è presente, e non c'è solo Mad Max, personaggio interpretato nei precedenti capitoli da Mel Gibson, qui invece è il supermitico Tom Hardy a vestire i panni del giustiziere apocalittico, vi sembra poco? Sulla carta sembra un prodotto perdente già in partenza?
Mi dispiace per voi, è qui che vi sbagliate, il film risulta fresco e originale, ricco di tensione e colpi di scena, e non mancano nemmeno le scene d'azione, tutto in nome di sconfiggere un despota cattivo in nome della libertà.
Abbiamo finalmente una coprotagonista coi controcoglioni, scusando il termine, che praticamente fa il culo all'imperatore, che sarebbe il cattivo di turno, e si allea con Mad Max, anche se all'inizio ci sarà un duello senza esclusione di colpi.
Insomma gli ingredienti ci sono tutti per piacervi, mancate soltanto voi, sempre che volete vederlo ovviamente, io non me lo sono fatto scappare e mi è piaciuto non poco, anzi molto...moltissimo e scusate se è poco.
Voto: 8




Commenti

  1. Film dell'anno, 30 anni di attesa sono stati premiati ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. No, non è affatto poco anzi... nel suo genere è un vero capolavoro. Una delle sorprese dell'anno!

    RispondiElimina
  3. anch'io non ho visto gli altri, e dopo questa pietra miliare non me ne viene nessuna voglia

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…