Passa ai contenuti principali

A United Kingdom

Oggi tocca al film A United Kingdom venire recensito.
E' la storia dell'amore interraziale di re Sereste e di Ruth Williams, che si innamorano in inghilterra, ma vengono osteggiati sia nella terra di Ruth, e, dopo il matrimonio quando si trasferiscono in africa.
Qui è Ruth che deve conquistarsi il popolo, che è ostile ad una bianca, quindi si decide dell'esilio di Sereste e alla separazione dei due sposi.
Il loro amore è fin troppo grande per poter stare separati, e la gente comincia ad affezionarsi a Ruth, riusciranno i nostri innamorati a coronare il loro amore e regnare?

Il film parte bene e dal trailer mi sembrava avvincente, così ho deciso di vederlo, una volta cominciato però devo rendermene conto che non  è che sia una grandissima opera cinematografica.
Il film avanza a rilento, con scene abbastanza superflue che certamente non coinvolgono maggiormente il pubblico.
Peccato perchè questo film aveva tutte le carte in tavola per essere un grande film.
Niente da dire per la reciazione degli attori, ma la regia è soltanto un emerito esercizio di stile, senza un anima che ne appesantisce i contenuti.
Se da un lato abbiamo una storia d'amore difficile e particolare, dal potenziale a dir poco esplosivo, la regista forse non sa esprimere a dovere questa esplosività, e invece di esplodere, il film implode su se stesso, generando perplessità e anche un po' di noia.
Peccato, peccato davvero perchè dal trailer sembrava davvero un titolo imperdibile, e io volevo vederlo, anzi non vedevo l'ora di vederlo.
Durante la visione, però mi sono dovuta ricredere, perchè decisamente è un film che promette e non mantiene, cioè, ci sono alcune scene del trailer, ma evidentemente non sono tutte.
E' logico che uno spettatore che si aspetta un coinvolgimento totale in un film del genere ne rimane insoddisfatto, anche perchè è fin troppo romanzato e troppo smielato per poter far colpo sugli spettatori.
Ed è un vero peccato perchè utilizzare due attori come David Oyelowo e Rosamund Pike per un polpettone del genere, si perchè di un polpettone si tratta.
Perchè? Perchè è costruito, finto, non c'è niente di naturale in questo film, peccato anche per gli attori protagonisti, che sembrano figure ingessate pronte a recitare meccanicamente i ruoli assegnati a loro.
Per non parlare della regia, fin troppo superficiale e artificiosa.
Una delusione che certamente non ha soddisfatto le mie aspettative, dopo la visione del trailer, eh si, a volte traggono in inganno e devo stare attenta a visionarli, magari cercando qualche notiziuola sul film prima di addentrarmi nella visione.
Lo farò sicuramente.
Sicuramente l'amico Ford lo avrà bottigliato, devo controllare nel suo blog, io comunque le bottigliate gliele darei, alla fabbrica le bottigliate? Nooo, non sia mai hahaha...comunque si, ecco le mie bottigliate, per la prima volta alla fabbrica, per vostra gioia e sollucchero, ecco le mie bottigliate ^^.

Scusa Ford, non volevo copiarti, ma soltanto citarti perchè il film mi ha delusa tanto. xD.
Comunque il mio voto è: 5

 

Commenti

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.