Passa ai contenuti principali

The Visit

 
 

M Night Shiamalan torna al cinema, e lo fa con questo film, decisamente migliore dell'ultimo ma al di sotto di altri film che ha girato.

Intendiamoci, non è un brutto film, ma decisamente non è all'altezza di film come Signs o Il Sesto senso.
Qui voleva tornare alle atmosfere inquietanti dei suoi precedenti film, ma si inceppa nel finale.ì, un po' azzardato.
Due nipotini fanno visita ai nonni che avevano chiesto alla figlia con cui non parlavano da anni di conoscerli, ma qualcosa non torna; i due vecchietti hanno comportamenti strani e inquietanti e dettano loro delle regole.
L'inizio funziona fino alla soluzione che non ti aspetti che è di una banalità sconcertante.
Shiamalan sembra prendere in giro lo spettatore, io credevo che erano due stregoni, alla fine volevo dare una bastonata al regista per il finale che rovina decisamente un film interessante.
Shiamalan dovrebbe prendere lezioni da John Carpenter, lui si che è un regista coi controcazzi scusando il termine.
Questo film non sa inquietare: se l'inizio risulta interessante, il finale è ciò che lo rende amaro, senza un senso veramente credibile, come se lui giocasse con lo spettatore a trovare una soluzione per poi dargli una secchiata d'acqua gelata alla fine facendosi crasse risate...eh no, così non si fa.
In conclusione: film in parte deludente.
Voto: 5 e 1/2





Commenti

  1. A me non è dispiaciuto, mi aspettavo la "cazzata col botto" tipicamente Shyamalana che per fortuna non è arrivata. Però ho odiato tantissimo il bambino, l'avrei picchiato molto di più XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno a me è dispiaciuto, ma il finale è una secchiata d'acqua fredda...maledetto shiamalan, stavolta non hai azzeccato il colpo di scena...

      Elimina
  2. Per me invece un prodotto più che discreto. Uno dei pochi found footage che non ha finito per infastidirmi

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.