Passa ai contenuti principali

Il Racconto dei racconti

 
Primo film in lingua inglese di Matteo Garrone che traduce per lo schermo tre novelle tratte da Lu Cuntu de li cunti: La cerva, La pulce e La vecchia scorticata di Giovanbattista Basile intrecciandoli tra loro.

Tre episodi, che formano un film intero con una vita a  se.
Tre fiabe capaci di trasportarvi in un mondo di indimenticabile poesia.
Nonostante in cast stellare, dobbiamo dire che Matteo Garrone è stato capace di colpire positivamente la mia curiosità, mi è piaciuto Il racconto dei racconti, perché oltre ad essere sorprendentemente è anche capace di farti sentire bambino per tutta la durata del film: il che non è cosa da poco.
I tre raccconti compongono il film, nel primo, abbiamo una regina che non riesce a generare, e allora si affida alla magia facendo un rito con una cerva e usando una serva per avere il figlio tanto desiderato.
Nel secondo, abbiamo un re che si affeziona alla pulche che lo infastidiva, poi decide di tenerla e di nutrirla finchè non indice un indovinello per fare sposare la figlia. Ma la giovane non accetta colui che ha indovinato perché è innamorata di un altro uomo; cosa fare per evitare di sposare l'uomo che non ama?
Nel terzo, abbiamo un re, che si innamora della voce angelica di una donna misteriosa, e tenta in tutti i modi di stare con lei, da prima fa notare il dito levigato di sua sorella, poi acconsente ma devono stare al buio, finchè non la vede e la deride cacciandola via.
La vecchia si appende al bosco finchè una maga non la trova, la allatta e lei ringiovanisce.
Il re vedendola giovane e bella la vuole con se, ma gli effetti della gioventù non durano in eterno.
Cos'altro dire di un film che già di per se ti incuriosisce e ti sorprende positivamente?
Correte a vederlo perché ne vale veramente la pena, vi piacerà da matti e ne vorrete parlare con i vostri amici, soprattutto con i vostri bambini.
Voto: 8


 
 

Commenti

  1. molto bello
    a suo tempo, quando andò a Cannes con YOUTH e LA MADRE, ci mettemmo a discutere tra amici cinofili su quale fosse il migliore
    il mio voto a Garrone rischiò di farmi espellere dalla ballotta; ma resto della mia idea; Youth è sopravvalutato e MIA MADRE è bello ma melodrammatico oltre misura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amici cinefili vorrai dire...hahaha, a me Youth è piaciuto e Mia madre non l'ho ancora visto ma condivido la tua idea: Il racconto dei racconti è un bellissimo film :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…