Passa ai contenuti principali

Black Mass - L'ultimo Gangster

 
 
A metà degli anni settanta James Bulger diventa il leader della Winter Hill Gang, e combatte la famiglia mafiosa degli Angiulo sugli affari criminali di South Boston, finchè non coglie l'occasione di collaborare con l'FBI per eliminare la famiglia rivale, e l'agente Connoly coglie l'occasione di fare carriera.
Era da tempo che Johnny Depp non ci regalava un ottima interpretazione, con il suo James Whitey Bulger torna in formissima, regalandoci un personaggio spietato e violento, che per il potere e il denaro non guarda in faccia nessuno.
Un personaggio controverso, capace di bucare letteralmente lo schermo, e il fatto che il film sia tratto da una storia vera accentua maggiormente l'aura di film da non perdere.
Si perché è un film che letteralmente ti inchioda alla poltrona, e tu non puoi non stare a guardare.
Il film è tratto dal romanzo  Alliance Beetween the FBI and the Irish Mob  scritto da Dick Lehr e Gerard O'Neill.
Questa volta Johnny Depp ha azzeccato film, dopo una serie di interpretazioni sottotono, ma anche il film è fatto bene.
A me personalmente è piaciuto molto, l'ho visto come un opera davvero girata bene e soprattutto scritta bene, la regia è curatissima come le ambientazioni, e la recitazione dell'intero cast contribuiscono a rendere l'opera interessantissima e soprattutto ne fanno un piccolo grande film.
Non si contano i rimandi e le citazioni al cinema di registi come Scorsese che rimane uno dei grandi della cinematografia mondiale, a De Palma ma piuttosto alla lontana, ma comunque vengono presi come punti di riferimento per i film di questo genere.
Se non l'avete visto vi consiglio di farlo, sono sicura che vi piacerà così come è piaciuto a me.
Voto: 8
 
 


Commenti

  1. Lo considero davvero un buon film. Come gangster movie è ben fatto, anche se pecca della classica ripetitività del genere... Ma quella è proprio una problematica dei gangster movie. Ti faccio un esempio: ad ogni film prevedi già chi muore, chi tradisce, ecc...
    Sono felice di aver rivisto un Johnny Depp in ottima forma. Mi mancava davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora rivedilo, sono sicura che ti piacerà :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.