Passa ai contenuti principali

#LaPromessa2021 - La Bella Scontrosa


 Il Connubio tra arte e cinema in un certo senso è fondamentale.
Quando però queste due arti si fondono, ogni tanto ne escono dei gioiellini da tenere in considerazione e anche da collezionare.
Prima di ieri sera, non avevo mai visto un film di Jaques Rivette, e ieri ho colmato questa mia lacuna guardando La bella Scontrosa liberamente tratto da Il Capolavoro Sconosciuto di Balzac.
Pensavo di avere tutto il film, all'ultimo minuto mi accorgo che esiste una versione di quasi quattro ore, ma ahimè non si trova da nessuna parte, così ho visto quello che avevo, ossia la versione accorciata, e pur essendo così corto, l'ho trovato un film interessante, molto molto interessante.
La storia è quella di un pittore, che convinto da un altro giovane pittore suo ammiratore, che intende farsi strada nel mondo dell'arte, rimette mano al quadro La bella scontrosa, però usando stavolta il corpo e il volto della giovane compagna del suo ammiratore, perché la moglie è ormai deceduta.
Cominciano a instaurarsi sentimenti e situazioni che non credevano potessero esistere.
Un film travolgente e conturbante, sincero, erotico.
Con una giovanissima Emanuelle Béart e un grandissimo Michel Piccoli, che da al suo pittore, quel tocco di speranza e malinconia, che arrivano dritti al cuore.
Un film dolceamaro, malinconico e sorprendente questo di Jaques Rivette, un autore che reputo molto interessante, e in futuro ci saranno altri film diretti da lui, questo è poco ma sicuro.
Mi è piaciuto molto.




Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!