Passa ai contenuti principali

Holy Motors

Ragazzi ma cosa ho visto?
Me lo domando perchè ho forse visto uno dei film più magici di quest'anno, eh si, senza dubbio è il miglior film in cui un uomo dentro una automobile, cambia continuamente identità ed è protagonista di tantissime storie, che sono scollegate l'una con l'altra, ma che alla fine si uniscono in un tuttuno.
Spiegare un film come Holy Motors è un impresa quasi impossibile, un opera del genere la si può solo osservare, all'inizio lascia sconcertati, in alcuni momenti vorresti stoppare il film per guardare altro, poi arriva la magia, qualcosa di inspiegabile, ma di ammirabile.
Che un regista come David Lynch abbia fatto scuola è cosa ormai nota, non a caso i francesi sono tutti Lynchani, per Holy Motors, Leos Carax non solo si ispira chiaramente a Lynch trama disconnessa, identità paralleli, un certo surrealismo apparentemente campato in aria, ma che a conti fatti deve essere interpretato, come tutte le opere complesse e surreali, ma riesce a creare un atmosfera unica grazie al suo tocco geniale, si perchè un film del genere solo un genio riesce a farlo, esattamente come succede a Lynch
Holy Motors è un film da vedere moltissime volte per poterlo apprezzare meglio, io l'ho visto solo una volta, ma  mai dire mai, sicuramente una sbirciatina nuova gliela darò perchè è un film che mi ha catturata.
Leos Carax, segnamoci sto nome, mi sa che mi cerco altri film suoi per vederli, e segnatevelo pure voi eh? Non è che poi dopo questa rece la leggete e non ricercate come me eh? No perchè m'arrabbio hahaha, scusate è una battuta scerzavo ;).
Andiamo a noi, allora parlare di questo film come ho detto prima è difficile, prima perchè ci troviamo di fronte un opera monumentale, non per la durata, ma per la qualità, poi perchè ti avvolge prima in una storia/identità del protagonista per altro bravissimo, poi perchè ti senti parte del film, non sono molti i film che mi fanno questo effetto, da sottolineare il cameo di uno dei miei attori preferiti, chi mi segue dagli inizi sta di chi sto parlando Michel Piccoli, grandissimo attore francese che apprezzo moltissimo, per non parlare di Eva Mendes e la cantante Kylie Minogue.
Holy Motors è come una sinfonia di immagini e storie, che bisogna guardare come si ascolta la musica senza porsi troppe domande, e restando incantati dal trasformismo di Denis Lavant e dalla regia di questo grandissimo autore Leos Carax, che mi fa sperare che il cinema può ancora regalare emozioni, perchè Holy Motors è un film di emozioni, e le emozioni non si spiegano, si vivono.
Voto: 10
Non vi preoccupate, il 10 se lo merita tutto.




Commenti

  1. Denis Lavant è da Oscar (si chiama anche così nel film), di Carax ho visto quasi nell'ultimo anno, merita, merita:)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. grandissimo direi, per me è un capolavoro ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.