Passa ai contenuti principali

Enter the Void

Questo film è favoloso, primo perchè quando cominci ti sembra di assistere a un esperienza che va oltre la visione cinematografica del film, poi perchè è il film stesso che ti parla e ti osserva.
Non è molto semplice da spiegare, anche perchè la recensione che sto scrivendo oggi è complessa da scrivere per un opera del genere, dico soltanto le sensazioni che il film ha suscitato in me.
Innanzitutto per poterlo guardare e soprattutto apprezzare, dovete dimenticare di capire o di cercare di seguire il filo logico della storia, anche se sembra astratto in realtà non lo è e il finale ve lo dice apertamente.
E' un film coraggioso, che non pretende di essere quello che non riesce a dare, lui da quello che vedete, e vi assicuro che vi coinvolgerà dall'inizio alla fine.
Protagonisti sono due ragazzi, un fratello e una sorella, che vivono insieme, ma lui spacciatore rimane secco nel bar malfamato, la sua anima seguirà la sorella e osserverà la sua vita fino a quando è giunta l'ora di tornare a reincarnarsi, in poche parole la trama è questa, sembra semplificata perchè sinceramente parlando questo non è un film da recensire come qualsiasi opera, è un film che deve essere visto per poterlo esprimere e scriverci sopra, infatti questa mia è si una recensione, ma la definisco meglio come un articolo, il che gli si addice maggiormente al film, che è un concentrato di emozioni, musica immagini e colori, scene violente che si incrociano con la tenerezza, l'amore tra fratelli che è il centro del film viene descritto in maniera schietta e sincera, il pudore che esiste, le incomprensioni, i litigi, la famiglia c'è di tutto e di più.
C'è anche il sesso, l'amore, l'amicizia e via dicendo....lo devo dire Gaspar Noè come regista è un delirio puro, capace di spiazzare il pubblico e costruire film dalla trama pazzesca come appunto questo Enter The Void, che si può definire un capolavoro, sicuramente molto ben diverso dallo strombazzato Irreversible con la nostra Monica Bellucci, anche se tecnicamente è interessante i contenuti sono quelli che danno il classico pugno allo stomaco, ma ritorniamo a questo splendido film, l'unico consiglio che vi do è assolutamente correte a vederlo perchè ne vale veramente la pena.
In conlusione è un film immenso, che merita sicuramente quasi il massimo dei miei voti, e glielo do, perchè è un opera che colpisce nel profondo lo spettatore, è cinema allo stato puro, da osservare, da assaporare senza porsi molti interrogativi, lasciatevi coinvolgere dalle immagini al neon, dagli umori dei protagonisti dai colori, e dalla fotografia solo allora potrete capire cosa si prova.
Voto: 9







Commenti

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.