Passa ai contenuti principali

La Fabbrica dei sogni compie 5 anni

Con la foto del grande Marcello Mastroianni si apre questo articolo, per parlare appunto di questo blog, nato sulle ceneri di un altro blog morto prima che potessi svilupparlo in pieno, il blog si chiamava Visioni di cinema, che apriì su Kataweb, ma poi per un motivo o un altro sono stata costretta a chiuderlo, così nacque la fabbrica dei sogni che in un primo momento aprii su Splinder per poi arrivare da MySpace (esiste ancora ma non ci vado ormai più) per poi approdare definitivamente su blogger, ed è proprio qui che diciamo ha trovato la sua casa e stabilità ed è cresciuto.
Mi ricordo che ancora avevo i forum ma piano piano mi accorgevo che il mio spazio - e il mio futuro - gravitavano attorno a questo piccolo ma grande blog di recensioni cinematografiche, - ne ho pubblicate un sacco, dovrei contarle ma credo che ci perderei un sacco di tempo - nel frattempo sono cresciuta anche io, i forum si sono rivelati per quello che sono: ovvero un fenomeno temporaneo che ormai sta quasi sparendo del tutto, considerata l'ondata di Facebook che si è inglobati tutti gli utenti, così nel 2011 mi presi coraggio e li cancellai per occuparmi a tempo pieno della fabbrica dei sogni, è stato un successone!!!!
Nel 2010 è nata anche la costola della fabbrica dei sogni, che ho intenzione di far crescere esponenzialmente, spazio dove ci sono articoli, news, anteprime e libero pensiero, poi sono nate le fanzines, David Lynch, Nicole Kidman, Steven Spielberg cinema horror e fantastico e tanto altro, insomma mi do da fare, anche perchè è una cosa che mi piace molto.
Ma andiamo a noi, in questi 5 anni ci sono state tante scoperte, da Fellini, Bunuel, Truffaut - che ho approfondito come tanti altri - Bergman - un altro regista che adoro e ho approfondito proprio qui sul blog - Fulci, Romero, Bava, Vittorio De Sica, Jean Luc Godard, Lars Von Trier, e tanti altri.
come Charlie Chaplin, Michelangelo antonioni, Guillermo del Toro, Spike Lee, Gus Van Sant Bong Joon-Ho, Kathryn Bigelow, George Andrew Romero Roman Polanski e Krzysztof Kieslowski.
e potrei parlare all'infinito, perchè è proprio su questo blog che ho conosciuto tanti blogger, con cui ho costruito un ottimo rapporto di amicizia, tra cui l'amico Robydick, che saluto con affetto il cui blog è per me un punto di riferimento per la scoperta di tanti altri grandissimi autori, poi approfitto anche per salutare MrFord e Il cannibale ovvero Marco Goi Cannibal Kid con cui instauro sempre condivisioni di punti di vista anche se avvolte differiscono dalle mie, poi non posso dimenticare J Doinel, senza il cui supporto non avrei scoperto Godard, Bunuel e tanti altri autori.
E infine ci sono io, con la mia grande fame di conoscenza, se questo è tutto? Eh no, casomai è solo un piccolo squarcio di quello che si può ancora fare...un vero cinefilo è colui che quando non sa una cosa, fa di tutto per colmare la sua lacuna e non si ferma mai davanti a una stroncatura, ma cerca di capire il perchè un film non è stato criticato e giudicato come meritava, questa è sempre stata la mia politica, che ho seguito sin da quando questa mia passione è cominciata, ed ero ragazzina, ora ho 39 anni, e mi accorgo che se un film viene giudicato come non deve, c'è sempre qualcuno che con occhio vigile si accorge che in realtà c'è qualcosa in più in quel film, perchè non è la critica a fare grande un opera cinematografica, ma è il tempo, se supera l'esame del tempo e diventa un cult, allora la si rivaluta, è sempre stato così nel mondo del cinema.
Mi ricordo quando scoprii quel grandissimo genio di Fulci, ho letto molte critiche ai suoi film, roba da vergognarsi, la maggioranza sono pessime, oddio dare 3 stellette ai suoi film era quasi un delitto menomale che nel nostro piccolo gli appassionati - che sono coloro che guardano i film come meriterebbero - sappiamo capire quando un film vale o no.
Che la festa cominci.
Arwen. 

Commenti

  1. Ma complimentoni! Io ad ottobre faccio 2 anni con il mio blog, grazie al mio blog ho conosciuto te e tanti altri blogger talentuosi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si io ho aperto questo esattamente il 28 agosto giorno in cui mi sono trasferita diciamo, perciò è il compleanno ufficiale della fabbrica dei sogni, qui sono cresciuta, sono maturata, la mia visione del cinema è cambiata sostanzialmente, ho imparato ad osservare e a capire tante cose perciò ci sono affezzionata ormai, la fabbrica dei sogni è la mia seconda casa :)

      Elimina
  2. auguroni Arwen! oggi allora è tempo di festeggiamenti! mille di questi bloggheanni!

    RispondiElimina
  3. Cinque anni e davvero tanta roba! Congratulazioni!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.