Passa ai contenuti principali

Cry Baby

 

Ancora John Waters? Ma sto facendo una rassegna ufficiosa su di lui?
Diciamo che sto guardando i suoi film e con la scusa, li sto recensendo alla fabbrica, e questo è proprio il primo film che ho visto, grazie anche al fatto che sono da sempre una fan di Johnny Depp e lo registrai alla tele parecchi anni fa.
Ovviamente il film già allora mi era piaciuto un casino.
Il film è ambientato negli anni cinquanta, a Baltimora nel Maryland città natale del regista, e vede i due protagonisti Wade Cry Baby Walker e la bella Alison ragazza dell'alta società che si innamorano, a contrastarli e la nonna di Alison ma solo all'inizio.
La ragazza viene subito conquistata da Wade e dai suoi amici, che coi loro giubbotti di pelle sono i ribelli, o meglio dire i teppisti della città, ma non sono cattivi.
I veri cattivi sono i ragazzi bene, che faranno di tutto per mettere fuori gioco Wade e i suoi amici per fare in modo di stare con Alison almeno uno di loro.
Wade andrà in prigione, ma quando Alison che in un primo tempo ritorna sui suoi passi, ma poi capisce di essere stata tratta in inganno da una stronzetta che ha mentito dicendo di aspettare un figlio da Wade  e fa di tutto stavolta con la complicità della nonna per fare uscire Wade dal carcere.
Il film è una parodia intelligente e provocatoria dei film anni cinquanta che vanno da Gioventù Bruciata, fino a Grease che è ambientato negli anni cinquanta, nella trama Waters contrappone due fazioni, i ragazzi a modo, ovvero i cosidetti bravi ragazzi coi teppisti, che sono gli outsiders, indovinate chi sono i veri bravi ragazzi?
Il film ha partecipato a Cannes nel 1990 e ha lanciato la carriera cinematografica di Johnny Depp.
Belle le canzoni, ma a me piace quella che canta Alison per fare uscire Wade di prigione su una auto con vestito rosso fuoco.
Un film divertente che conquista, se non l'avete visto recuperatelo.




Commenti

Post popolari in questo blog

Il Collezionista di Carte

 Una produzione targata Martin Scorsese , da sempre amico e collaboratore di Paul Schrader , che gli ha scritto diversi film, stavolta tornano insieme il primo come produttore esecutivo, il secondo come regista, per un film che narra le gesta di un giocatore di poker dal passato oscuro, mi sarà piaciuto?

The OA

 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.

The Spooky Season - I consigli Horror di zio Tibia

 Ciao zombetti, Arwen deve avermi ascoltato, sono qui alla fabbrica per invitarvi a seguire i miei consigli horror per la Spooky Season. E ci sarà anche la settimana horror alla fabbrica, Arwen mi ha detto che mi darà spazio, e faremo le recensioni doppie, io con il mio punto di vista e lei con il suo, che cara... Intanto cliccate sul link  click  dove vi consiglio Nightbooks racconti di Paura, ma questo è solo il primo film, ce ne saranno altri ancora. Un abbraccio zombetti dal vostro caro zio tibia.