Passa ai contenuti principali

Bella di giorno di Luis Buñuel

BELLA DI GIORNO
Trama
Severine è una bellissima donna in apparenza felicemente sposata a un giovane chirurgo di successo, Pierre.Agli occhi degli altri sono la coppia perfetta, ma nella realtà Severine è una donna frigida con problemi legati a una rigida educazione cattolica, non riesce a relazionarsi serenamente con il marito e ha una visione distorta della vita affettiva.Un giorno comincia a frequentare la casa d'appuntamenti di Madam Anais che conia per lei il nome di Bella di Giorno, ma un cliente si innamora di lei rischiando di fare scoprire il suo segreto al marito...

COMMENTO

Bella di giorno è il primissimo film che vedo diretto da Bunuel ed è stata una scoperta che mi ha sorpreso, primo perchè analizza con lucidità la difficoltà a relazionarsi e a comunicare di una coppia, poi per la difficoltà a esprimere i propri sentimenti verso la persona che ci vive accanto oltre a fare un aspra critica verso il cattolicesimo e i problemi che possono derivare nella vita.Severine è un personaggio che mi ha sorpreso, per la sua vulnerabilità e per la sua paura, la paura di vivere il suo amore liberamente con il marito, la paura di essere scoperta per la sua "scelta alternativa" di soddisfare le sue fantasie represse.Severine sceglie di prostituirsi e di essere presa con forza e con violenza dagli uomini credendo di superare la sua frigidità e la sua freddezza nel relazionarsi con gli altri.Una delle scene che mi hanno colpita maggiormente è quando prima di entrare da Madam Anais Severine pensa a quando rifiutò di prendere l'ostia il giorno della prima comunione.Bunuel è bravissimo nell'analizzare la voglia di trasgredire di andare contro le convenzioni sociali di Severine per riuscire finalmente a trovare una via d'uscita dalla sua malattia e cercare di avvicinarsi al prossimo e lo fa con una maestria tale da prendere lo spettatore per mano e farlo pensare, infatti non ti viene mai in mente di giudicare Severine per la sua scelta mentre vedi il film.Eppure grazie alla sua educazione cattolica Bunuel mostra tutte le paure di Severine, dalla scena iniziale con lei e suo marito che passeggiano in una carrozzella e poi lui la spoglia e la frusta facendola frustare dagli altri uomini, poi la scena in cui uomini le tirano addosso il fango chiamandola con termini dispreggiativi...ma sono paure o fantasie che lei nutre e che vorrebbe soddisfare con il marito?Il marito nella sua vita è quasi assente, non c'è dialogo, non c'è tenerezza, lui pensa solo a fare il chirurgo e lei rischia, rischia fino a un certo punto in cui lo spettatore crede che stia facendo una discesa agli inferi, che prima o poi il marito scopre tutto...Ma non è così il finale sarà una delle tante fantasie di Severine? Me lo sono chiesto e voglio lasciarvi in sospeso perchè questo film per me è stato una sorpresa come il suo autore vedetevelo la Deneuve è straordinaria come Michelle Piccoli che merita una menzione speciale.


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.