sabato 30 agosto 2008

Bella di giorno di Luis Buñuel

BELLA DI GIORNO
Trama
Severine è una bellissima donna in apparenza felicemente sposata a un giovane chirurgo di successo, Pierre.Agli occhi degli altri sono la coppia perfetta, ma nella realtà Severine è una donna frigida con problemi legati a una rigida educazione cattolica, non riesce a relazionarsi serenamente con il marito e ha una visione distorta della vita affettiva.Un giorno comincia a frequentare la casa d'appuntamenti di Madam Anais che conia per lei il nome di Bella di Giorno, ma un cliente si innamora di lei rischiando di fare scoprire il suo segreto al marito...

COMMENTO

Bella di giorno è il primissimo film che vedo diretto da Bunuel ed è stata una scoperta che mi ha sorpreso, primo perchè analizza con lucidità la difficoltà a relazionarsi e a comunicare di una coppia, poi per la difficoltà a esprimere i propri sentimenti verso la persona che ci vive accanto oltre a fare un aspra critica verso il cattolicesimo e i problemi che possono derivare nella vita.Severine è un personaggio che mi ha sorpreso, per la sua vulnerabilità e per la sua paura, la paura di vivere il suo amore liberamente con il marito, la paura di essere scoperta per la sua "scelta alternativa" di soddisfare le sue fantasie represse.Severine sceglie di prostituirsi e di essere presa con forza e con violenza dagli uomini credendo di superare la sua frigidità e la sua freddezza nel relazionarsi con gli altri.Una delle scene che mi hanno colpita maggiormente è quando prima di entrare da Madam Anais Severine pensa a quando rifiutò di prendere l'ostia il giorno della prima comunione.Bunuel è bravissimo nell'analizzare la voglia di trasgredire di andare contro le convenzioni sociali di Severine per riuscire finalmente a trovare una via d'uscita dalla sua malattia e cercare di avvicinarsi al prossimo e lo fa con una maestria tale da prendere lo spettatore per mano e farlo pensare, infatti non ti viene mai in mente di giudicare Severine per la sua scelta mentre vedi il film.Eppure grazie alla sua educazione cattolica Bunuel mostra tutte le paure di Severine, dalla scena iniziale con lei e suo marito che passeggiano in una carrozzella e poi lui la spoglia e la frusta facendola frustare dagli altri uomini, poi la scena in cui uomini le tirano addosso il fango chiamandola con termini dispreggiativi...ma sono paure o fantasie che lei nutre e che vorrebbe soddisfare con il marito?Il marito nella sua vita è quasi assente, non c'è dialogo, non c'è tenerezza, lui pensa solo a fare il chirurgo e lei rischia, rischia fino a un certo punto in cui lo spettatore crede che stia facendo una discesa agli inferi, che prima o poi il marito scopre tutto...Ma non è così il finale sarà una delle tante fantasie di Severine? Me lo sono chiesto e voglio lasciarvi in sospeso perchè questo film per me è stato una sorpresa come il suo autore vedetevelo la Deneuve è straordinaria come Michelle Piccoli che merita una menzione speciale.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...