Passa ai contenuti principali

L'inquilino del terzo piano - di Roman Polansky

 



Trama
Mr Telkovsy un polacco naturalizzato francese va a vivere in un appartamento dove accadono cose bizzarre e i vicini sono strani e grotteschi il palazzo sembra un colleggio dove tutti gli inquilini devono seguire precise regole di condotta...pian piano accadono cose fuori dal comune una sera Telkovsky comincia a vedere un vicino fermo immobile alla finestra come se attendesse qualcosa e infatti qualcosa accade...Telkovsky crede che i vicini stiano facendo un complotto contro di lui, ma è solo l'inizio di una discesa verso la follia e l'assurdo...

Commento
Con questo film posso dire di avere veramente scoperto Roman Polanski che qui ci regala un piccolo capolavoro del brivido che ti tiene incollato alla poltrona dall'inizio alla fine, il grottesco palazzo dove Telkovsky va a vivere ricorda molto da vicino Rosemary's Baby.Una delle scene più inquietanti del film è senza dubbio la scissione della personalità di Telkovsky verso il finale vediamo i grotteschi vicini come dei mostri e uno di loro esce la lingua come un serpente (ho avuto persino i brividi alla visione) Polansky ci regala un incubo kafkiano che non lascia nulla al caso ed è naturalmente uno dei migliori esempi di cinema da alta tensione degli anni settanta, ma il bello del film è anche l'interpretazione straordinaria del suo autore Roman Polansky ho anche avuto l'impressione che quel piccolo appartemento somigliasse alla casa di Henry Spencer in Eraserhead altro capolavoro horror anche se la storia è completamente opposta rispetto a questo film senza dubbio credo ma Talkovsky chi è in realtà? Un nuovo inquilino o il frutto della fantasia della donna che si è suicidata? Il film può avere diverse interpretazioni come nelle migliori pellicole del brivido e surreali e questa non fa eccezzione a me è piaciuto moltissimo e ve lo consiglio.Curiosità da notare il doppiaggio Polansky ha doppiato la versione italiana inglese e francese durante la visione ho notato un lieve accento francese di Polansky davvero molto bello



Commenti

  1. uno dei migliori film di Polanski, inquietante da morire.

    RispondiElimina
  2. verissimo io l'ho amato da questo film :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.