Passa ai contenuti principali

Sussurri e Grida - di Ingmar Bergman

SUSSURRI E GRIDA

Trama
Agnese sta morendo e la sua malattia mette a nudo i problemi delle sue sorelle e il loro rapporto con i loro uomini, c'è Karin che non ha il minimo contatto nè con il marito nè con le altre persone che le stanno vicino, Maria ha una relazione con il medico che ha in cura sua sorella Agnese, l'unica donna che cura veramente e capisce Agnese è Anna la badante che anni prima ha perso sua figlia e comprende appieno la sofferenza di Agnese...


COMMENTO
Film di una tristezza e di un dolore laceranti. il personaggio di Agnese interpretato dalla straordinaria Ingrid Thulin sembra volere mettere tutti in esame di coscienza, infatti sono le sue sorelle che la accudiscono a mettere in discussione la loro vita, l'unica donna che prova pietà per lei è Anna che anni prima ha perso la propria figlia e c'è una scena bellissima forse la migliore del film quando Anna come una madre allatta Agnese bisognosa d'affetto impossibile non commuoversi davanti a tanta bellezza, impossibile non chiedersi ma come fanno le sue sorelle a rimanere fredde e distanti davanti alla sua sofferenza? Queste sono le domande che mi sono posta durante la visione di questo capolavoro.L'ultima scena Tocca veramente le corde dell'animo umano e sembra che quasi quasi prima di andare definitivamente via Agnese chiama a se le sue sorelle per l'ultimo conforto l'ultimo saluto l'ultima carezza...Il film è imperniato anche dei ricordi d'infanzia di Agnese e del desiderio di avere anche solo una carezza un gesto gentile nei confronti della madre...La cosa che colpisce in questo capolavoro è la straordinaria abilità di Bergman di fare uscire le proprie emozioni nei personaggi come ad esempio la paura che Maria prova non appena Agnese la richiama a se e la freddezza di Karin che chiude definitivamente col passato voltando le spalle a sua sorella, oppure quando tra Karin e Maria c'è il confronto diretto con una tenerezza inaspettata e Karin entra in crisi...potrei parlare di questo film per ore le sensazioni che ho avuto sono immense e monumentali, i rapporti umani sono spinti al massimo per raccontare una storia di dolore e lacerazione ma anche d'amore perchè Sussurri e Grida è una grande lezione d'amore.








Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.