Passa ai contenuti principali

The Bling Ring

Lo so, il film esce al cinema il 26 settembre, se visitate l'antro e la pagina facebook ho postato un mare di materiale che lo riguarda mandato dagli uffici stampa, io l'ho visto in anteprima e ora dico la mia.
In confronto a Somewhere è un discreto passo avanti, anche se  aggiunge molto alla sua filmografia.
Il film è piacevole da vedersi e ti fa passare un ora e mezzo che neanche te ne accorgi.
Stavolta Sofia Coppola ha saputo plasmare meglio il film, e ti coinvolge maggiormente nella storia, cosa che non succedeva con la sua opera precedente, si questo film mi piace.
Mi piace perchè parla di ragazzi che sognano di vivere come le star, e si intrufolano negli appartamenti per rubare i vestiti e i loro accessori, compresi i gioielli, ma non si tratta di ragazzi che hanno successo a scuola, ma ragazzi normali tra cui l'unico sfigato del gruppo è proprio il ragazzo che per qualche motivo vogliono vivere come i personaggi famosi.
Nonostante il tema di fondo sia superficiale, il film non lo è, Sofia Coppola conosce bene le tematiche riguardanti i ragazzi, non a caso c'è un film come Il giardino delle vergini suicide a dimostrarlo, anche se qui si parla di sogni, di ragazzi che vogliono essere quello che nella vita non potranno mai diventare, di ragazzi che indossano una maschera - metaforicamente si intende - per essere qualcuno, e diventare qualcuno.
Ed eccoli a farsi fotografare su facebook con la refurtiva, eccoli nei parties a sniffare cocaina, eccoli  divertirsi, ma come in tutte le cose, prima o poi la realtà arriva a farli svegliare.
Eh si perchè ci sono delle conseguenze per le loro scelte, conseguenze che li porteranno sotto i riflettori ma anche ad avere la fedina penale sporca.
Il tema portante del film è fino a dove ti puoi spingere per avere l'illusione di essere chi non sei in realtà?
Prima di guardare il film conoscevo solo quello che gli uffici stampa mi hanno mandato, non volevo farmi influenzare da altre recensioni per avere un un parere fresco e personale, sarà una presunzione ma è una mia scelta e credo sia migliore poi se dopo la mia recensione vorrò leggere altri pareri ben venga un confronto con altri cinefili.
Ma c'è un altro tema, che è l'amicizia, il dovere e volere condividere qualcosa con altre persone, seppur discutibile è una cosa che ci lega tutti indistintamente, la scena che mi piace di più è quando Ricky descrive la persona con cui è più amico, Rebecca, che poi sarà colei che formerà la banda della Bling Ring, che entravano nelle case di gente famosa per rubare vestiti, gioielli e accessori, fatto realmente accaduto il cui film si ispira a un articolo di Vanity Fair.
Un film davvero ben fatto, che riporta in auge Sofia Coppola, regista che apprezzo molto sin da quando ho visto Il giardino delle vergini suicide, nel film ci sono camei di Lindsay Lohan, Paris Hilton - che ha messo a disposizione del cast la sua casa - e Kirsten Dunst.
Stavolta Sofia Coppola è riuscita nell'intento di fare una pellicola d'evasione concentrandosi maggiormente sui protagonisti, sui loro motivi per cui hanno deciso di commettere questi furti e sulla loro vita, ma soprattutto sui loro sogni, il che è una cosa molto piacevole a vedersi; bravissimi anche il cast di attori protagonisti tra cui spicca Emma Watson per la prima volta in un film di Sofia Coppola.
Voto: 7





Commenti

  1. No, l'unico sfigato é il componente maschio del gruppo. Il film vuole scatenare una riflessione sulla gioventú di oggi, non é una commedia. Il film é tratto da un libro che contiene tutte le interviste di Nancy Jo Sales.
    Se vai a sbirciare alcuni video dei veri componento della banda noterai che la Watson non era lí per far ridere stava imitando Alexis, la vera componente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco, allora devo fare una piccola correzione grazie x la dritta :) cmq nel film si dice che è tratto da un articolo di vanity fair se poi ci hanno fatto il libro allora non l'hanno detto :P

      Elimina
    2. C'é scritto tratto da Bling Ring di Nancy Jo Sales nel film, e quindi sbirciando sul web ho trovato il libro.

      Elimina
  2. Io intanto attendo con ansia che esca nelle sale, sono davvero troppo curiosa, dato che la Coppola è una delle mie registe preferite!

    http://lovedlens.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Inutile dire che io lo voglio vedere solo per Emma... visto che ho un debole per quella ragazza.

    RispondiElimina
  4. Sicuramente un domani quando passa in tv lo vedrò giusto per curiosità, ma resto scettico perchè della Coppola ho apprezzato assai Le vergini suicide, ma ho trovato Somewhere una delle cose più aberranti uscite negli ultimi anni, questo cmq dal trailer sembra meglio.

    Curioso anche io per quanto riguarda la Watson, ne sento parlare un gran bene della sua performance in questo film, ma quindi interpreterebbe la stronza del gruppo??? Dal trailer sembra così

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.

Riguarda & Recensisci - Planet of The Apes

Riguarda & Recensisci

Penultimo appuntamento con lo special di Tim Burton legato alla rubrica Riguarda & Recensisci, che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, tra due settimane dovrebbe cominciare quello dedicato al grandissimo Stanley Kubrick, forse addirittura spostato di Venerdì o domenica per cineclassics, dato che la rassegna dedicata a Orson Welles è ormai agli sgoccioli.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.