Passa ai contenuti principali

The Bling Ring

Lo so, il film esce al cinema il 26 settembre, se visitate l'antro e la pagina facebook ho postato un mare di materiale che lo riguarda mandato dagli uffici stampa, io l'ho visto in anteprima e ora dico la mia.
In confronto a Somewhere è un discreto passo avanti, anche se  aggiunge molto alla sua filmografia.
Il film è piacevole da vedersi e ti fa passare un ora e mezzo che neanche te ne accorgi.
Stavolta Sofia Coppola ha saputo plasmare meglio il film, e ti coinvolge maggiormente nella storia, cosa che non succedeva con la sua opera precedente, si questo film mi piace.
Mi piace perchè parla di ragazzi che sognano di vivere come le star, e si intrufolano negli appartamenti per rubare i vestiti e i loro accessori, compresi i gioielli, ma non si tratta di ragazzi che hanno successo a scuola, ma ragazzi normali tra cui l'unico sfigato del gruppo è proprio il ragazzo che per qualche motivo vogliono vivere come i personaggi famosi.
Nonostante il tema di fondo sia superficiale, il film non lo è, Sofia Coppola conosce bene le tematiche riguardanti i ragazzi, non a caso c'è un film come Il giardino delle vergini suicide a dimostrarlo, anche se qui si parla di sogni, di ragazzi che vogliono essere quello che nella vita non potranno mai diventare, di ragazzi che indossano una maschera - metaforicamente si intende - per essere qualcuno, e diventare qualcuno.
Ed eccoli a farsi fotografare su facebook con la refurtiva, eccoli nei parties a sniffare cocaina, eccoli  divertirsi, ma come in tutte le cose, prima o poi la realtà arriva a farli svegliare.
Eh si perchè ci sono delle conseguenze per le loro scelte, conseguenze che li porteranno sotto i riflettori ma anche ad avere la fedina penale sporca.
Il tema portante del film è fino a dove ti puoi spingere per avere l'illusione di essere chi non sei in realtà?
Prima di guardare il film conoscevo solo quello che gli uffici stampa mi hanno mandato, non volevo farmi influenzare da altre recensioni per avere un un parere fresco e personale, sarà una presunzione ma è una mia scelta e credo sia migliore poi se dopo la mia recensione vorrò leggere altri pareri ben venga un confronto con altri cinefili.
Ma c'è un altro tema, che è l'amicizia, il dovere e volere condividere qualcosa con altre persone, seppur discutibile è una cosa che ci lega tutti indistintamente, la scena che mi piace di più è quando Ricky descrive la persona con cui è più amico, Rebecca, che poi sarà colei che formerà la banda della Bling Ring, che entravano nelle case di gente famosa per rubare vestiti, gioielli e accessori, fatto realmente accaduto il cui film si ispira a un articolo di Vanity Fair.
Un film davvero ben fatto, che riporta in auge Sofia Coppola, regista che apprezzo molto sin da quando ho visto Il giardino delle vergini suicide, nel film ci sono camei di Lindsay Lohan, Paris Hilton - che ha messo a disposizione del cast la sua casa - e Kirsten Dunst.
Stavolta Sofia Coppola è riuscita nell'intento di fare una pellicola d'evasione concentrandosi maggiormente sui protagonisti, sui loro motivi per cui hanno deciso di commettere questi furti e sulla loro vita, ma soprattutto sui loro sogni, il che è una cosa molto piacevole a vedersi; bravissimi anche il cast di attori protagonisti tra cui spicca Emma Watson per la prima volta in un film di Sofia Coppola.
Voto: 7





Commenti

  1. No, l'unico sfigato é il componente maschio del gruppo. Il film vuole scatenare una riflessione sulla gioventú di oggi, non é una commedia. Il film é tratto da un libro che contiene tutte le interviste di Nancy Jo Sales.
    Se vai a sbirciare alcuni video dei veri componento della banda noterai che la Watson non era lí per far ridere stava imitando Alexis, la vera componente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco, allora devo fare una piccola correzione grazie x la dritta :) cmq nel film si dice che è tratto da un articolo di vanity fair se poi ci hanno fatto il libro allora non l'hanno detto :P

      Elimina
    2. C'é scritto tratto da Bling Ring di Nancy Jo Sales nel film, e quindi sbirciando sul web ho trovato il libro.

      Elimina
  2. Io intanto attendo con ansia che esca nelle sale, sono davvero troppo curiosa, dato che la Coppola è una delle mie registe preferite!

    http://lovedlens.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Inutile dire che io lo voglio vedere solo per Emma... visto che ho un debole per quella ragazza.

    RispondiElimina
  4. Sicuramente un domani quando passa in tv lo vedrò giusto per curiosità, ma resto scettico perchè della Coppola ho apprezzato assai Le vergini suicide, ma ho trovato Somewhere una delle cose più aberranti uscite negli ultimi anni, questo cmq dal trailer sembra meglio.

    Curioso anche io per quanto riguarda la Watson, ne sento parlare un gran bene della sua performance in questo film, ma quindi interpreterebbe la stronza del gruppo??? Dal trailer sembra così

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.