Passa ai contenuti principali

Baarìa

Un Kolossal, ma nonostante le intenzioni di tornatore di fare un capolavoro, non riesce nel suo intento.
La voglia di fare un film Bigger Than Life, ha smorzato la semplicità con cui ha diretto opere che lo hanno fatto conoscere a livello internazionale.
Se dovessi consigliare un film di Tornatore a voi tutti, vi consiglierei di rivedere Nuovo cinema Paradiso oppure La leggenda del pianista sull'oceano che seppur abbiamo una grande storia, sono dei capolavori, Baarìa invece è un film fine a se stesso, troppo piccolo per essere considerato un capolavoro, troppo grande per essere un film che si imprime nella memoria, in poche parole, non aggiunge molto al cinema di Tornatore.
Non a caso anche storicamente dice bugie, si è visto mai il partito comunista al governo in Italia? Ma quando mai i comunisti sono stati considerati, durante in piena guerra fredda? L'italia è ed è sempre stato un paese prima fascista ( lo è tutt'ora da quando un certo imprenditore è entrato in politica) poi un paese democristiano, ma mai comunista.
Chissà perchè a distribuire questo film c'è la mediaset...misteri dello schermo...fattostà che storicamente dice castronerie, che il protagonista sia un comunista lo posso accettare, ma che mi si dica che hanno preso potere questo no, posso pure accettare che vincono a livello regionale o locale, ma non si è mai visto il partito comunista governare il paese.
Lasciamo perdere la politica e parliamo del film, noioso, noiosissimo, quasi tre ore che scorrono pesantemente a raccontare la storia di tre generazioni di una famiglia, solo che stavolta Tornatore pecca di presunzione, perchè non ha l'epicità di Visconti che sapeva incantare il pubblico, e nemmeno la poesia di un Fellini, che sanno creare un alchimia unica.
In questo film non ci sono empatie con i protagonisti, che camminano anonimi senza riuscire a dare un impronta nei cuori degli spettatori, la storia stessa è anonima, superficiale, piena di stereotipi che non lasciano nulla se non l'amaro in bocca, peccato.
Voto: 5

Commenti

  1. Concordo, a me é piaciuto, non mi ha fatta impazzire ma sono riuscita a vederlo senza che mi cadessero le noci di cocco ahahaha :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tornatore ha fatto di meglio, ti consiglio Nuovo Cinema Paradiso, quello è un grandissimo film :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.