Passa ai contenuti principali

Citizen Four

Guardando questo documentario mi sono accorta che la libertà democratica è solo un illusione.
Che altro dire?
Dopo gli attacchi terroristici la CIA ha deciso di installare organizzazioni che controllano l'intera umanità, qualsiasi email che mandi viene letta da qualcun'altro, se scrivi su facebook la privacy praticamente non esiste, perchè?
La risposta è semplice: la CIA tramite queste agenzie conosce persino la tua password.
Ma allora dove sta la libertà che se fai qualsiasi cosa e subito vieni controllato? A quale scopo succede questo?



Il documentario di Laura Poitras parla appunto di questi argomenti, e lo fa con un giovane che praticamente è sparito dalla circolazione dopo la divulgazione di questo documentario, non si sa che fine ha fatto.
Il grande fratello non è più fantascienza, è la realtà.
La cosa paura, mooolta paura!!!
Soprattutto se ad abusare di queste cose è la nazione più potente del mondo, ovvero gli stati uniti d'america, per proteggere i cittadini dal terrorismo è la versione ufficiale, ma che non attacca password e la privacy, ma nei fatti è tutta un altra realtà.
Una realtà allucinante che il protagonista Edward Snowden, che ha lavorato per quelle agenzie, delucida in maniera chiara e concisa ad un giornalista che ha avuto anche lui problemi per divulgare le notizie date da questo giovane.
Citizenfour, non è solo un semplice documentario, è la metafora di come il potere può diventare pericoloso se diventa un potere assoluto.
A pagarne il prezzo sono sempre gli ignari cittadini, che si illudono di vivere in una democrazia che non esiste, falsati da una realtà di libertà che è solo la facciata rispetto alla verità.


Immaginate una realtà dove praticamente non esiste più il concetto di privacy, dove qualcuno può leggere quello che scrivi su facebook, le tue email, le tue conversazioni su skype, e che siti navighi e cosa fai su internet, praticamente a queste persone hanno il mondo nelle mani e nessuno che può fermarli.
E' mai possibile che un simile potere abbia solo lo scopo di protezione?
E' mai possibile che i cittadini vedono violata la propria privacy per tutelare la libertà di una nazione?
E' lecito controllare tutti i cittadini del mondo e trattarli come possibili terroristi per la sicurezza nazionale?
Chi ha nelle mani un simile potere non lo userebbe mai per la sicurezza di una popolazione, ma anzi per colpire ignari cittadini innocenti.
La cosa è allucinante e impressionante, e viola un aspetto fondamentale dell'umanità.
La libertà personale.
Imperdibile.
Voto: 8


Commenti

  1. Che dire... lo aspettavo ma non ho ancora avuto modo di vederlo.
    Mi fa piacere leggere la tua recensione positiva.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.