Passa ai contenuti principali

Sils Maria

Questo film mi ha sorpresa.
Allo stesso tempo però devo dire che ha avuto in me l'effetto di una rivelazione.
Che rivelazione direte voi? Semplice, presto detto.
Innanzitutto abbiamo un attrice navigata come Juliette Binoche come protagonista, il che è tutto un programma, poi ho avuto la sensazione di assistere alla visione di una attrice allo specchio.
E' un attrice che deve fare i conti col suo passato, specialmente con il ruolo complesso del dramma teatrale che deve sostenere, che è molto diverso dal ruolo in cui ha recitato e che le ha dato fama e notorietà quando era un attrice alle prime armi.

Maria è una donna che verrà messa a nudo da un ruolo per lei temutissimo dell'attrice matura, perchè si sente riflessa in esso. Quasi come se lei vedesse la personificazione di se stessa, ne ha paura perchè è rimasta scossa da giovane, che ha interpretato quello dell'attrice giovane, una sorta di Eva contro Eva sui generis, che lei teme perchè la rappresenta personalmente molto più del ruolo che le ha dato la fama.
Ed è messa in crisi da questo motivo, e anche dal fatto che il regista che l'ha diretta da giovane che è diventato suo amico è ormai morto.
Maria deve fare i conti con il passato e con se stessa.
Deve poter togliere quelle maschere che ha creato per stabilire la sua identità ed affrontare le sue paure, perchè qui si parla di teatro, mentre in realtà Olivier Assayas molto intelligentemente, usa il teatro come metafora della vita, usa i personaggi come maschere che mettono a nudo il nostro io interiore, bisogna affrontare le paure e superarle, per poter cambiare noi stessi e non aver paura.
In linea di massima è questa la tematica del film, almeno come io l'ho vista, poi non so certamente come la vedete voi, ma sicuramente ognuno la percepirà in modo differente da me.

Olivier Assayas è un regista che devo assolutamente approfondire perchè con questo film mi ha sorpresa moltissimo. Menzione speciale per la recitazione va alla sempre bravissima Juliette Binoche, brava anche Kristen Stewart, che dopo il polpettone della twilight saga ha deciso di percorrere una strada più complessa di titoli più profondi e veramente sentiti, così si cresce, anche se poi il suo ruolo ha un che di surreale...e non vi dico nulla altrimenti spoilerei e sapete qual'è la mia politica a riguardo, MAI spoilerare durante la recensione.
In ogni caso è un film da tenere a mente e da guardare, perchè sicuramente vi sorprenderà, cosè come ha fatto con me.
Voto:8


Commenti

  1. Io lo avevo cominciato e poi interrotto, ma tutti han detto che vale la pena. Forse mi toccherà riprenderlo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si fallo, ne vale proprio la pena ^_^

      Elimina
  2. Mi aspettavo un pò di più da questo film, Juliette Binoche sugli scudi, anche se tutti parlano della Stewart, non mi è dispiaciuto ma Assayas è uno che può fare di più e meglio, Cheers ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la Stewart è brava lo sobbiamo dì, ma la Binoche se la magna in un boccone questo è poco ma sicuro ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.