Passa ai contenuti principali

Paura 3D

Continua il viaggio dei Manetti Bros nel cinema di genere.
Con Paura, prendono l'horror, più precisamente il thriller e ne fanno un film de paura, come si dice a Roma.
Lo dice pure il titolo quindi...se dobbiamo guardare un film di paura allora che paura sia se non scorre sangue a fiumi, e non si è perseguitati da un maniaco incontrato per caso. (O per meglio dire per sfiga?)

La trama racconta di due giovani, che per fancaxxismo, entrano in una casa...non ne usciranno più.
Come diceva un blando titolo dei settanta, non entrare in quella porta, o in questo caso, non entrare in quella casa, ma i due giovanotti ci entrano.
Scopriranno che è la casa di un serial killer che adora uccidere, e che dentro sono rinchiuse persone nell'attesa di essere torturate e uccise da questo sedicente assassino.
Come fare a salvarsi la pelle?
I Manetti Bros voi che frequentate questi lidi, li conoscete, ho recensito diversi film da loro diretti, più precisamente due l'Arrivo di Wang e Song e Napule.
Questo è stato il secondo film che ho visto e come di consueto l'ultimo che recensisco, ma vabè niente paura tanto coi Manetti Bros si va sul sicuro no?

Anche questo film è particolare, citazionista soprattutto pieno zeppo di omaggi all'horror italiano, soprattutto Mario Bava e Lucio Fulci da cui prendono spunto.
Ma è anche un film originalissimo e particolare, che fa delle molte influenze un punto di forza, non una scopiazzatura, il che lo rende personalissimo e sottolinea l'amore per il cinema di genere dei due mitici fratelli romani.
Impossibile non restarne colpiti.
I Manetti Bros hanno imparato la lezione dai due maestri citati prima, e lo dimostrano con questo film, che pur rimanendo un gradino sotto alle precedenti pellicole recensite, non disdegna un certo interesse, cosa volete di più dalla vita...ooops da un film? xD
Resta comunque un film imperfetto, con tutti i difetti che volete, a me sinceramente non è dispiaciuto, c'è poca originalità e innovazione rispetto ad altri film da loro recensiti, questo perchè hanno un po' calcato la mano con l'horror, ma sinceramente parlando: Quanti film horror al giorno d'oggi riuscirebbero ad essere intriganti quanto questo?
Nella sua imperfezione si fa volere bene.
Voto: 6 e 1/2



Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.