Rohal Dhal's The Witches

 

Il 3 Gennaio è arrivato e con questo si torna alla fabbrica per recensire, e stasera ho deciso di recensire l'ultimo lavoro di Robert Zemeckis, regista che apprezzo particolarmente e con questo film ci ha regalato la sua opera più divertente da qualche anno a questa parte...ecco il mio parere.
Zemeckis si sa, proviene dalla stessa scuola dello zio Spielberg, che è sempre stato il papà di noi ragazzi nati negli anni settanta o ottanta, e perciò viene facile anche guardare i suoi film, Da Ritorno al Futuro ad altri che ha diretto.
Ecco che si cimenta per la sua ultima fatica con Rohal Dhal con il suo libro Le streghe, e ci regala un mix tra fantastico e horror, che conquista e avvince, grazie alla forza di alcune delle scene più divertenti ed esilaranti messe a puntino.
Vedo adesso che a questo film ci ha lavorato anche il mitico Guillermo del Toro, ed è il remake di un film diretto nel 1990 niente meno che da Nicolas Roeg, devo assolutamente recuperare quest'ultimo film, lo farò molto presto promesso.
A me il film è piaciuto tanto, ho riso, mi sono divertita, e ho voluto strozzare la strega interpretata da Anne Hathaway che ha trasformato tre poveri bambini in topolini.
Comincia come una fiaba, e finisce come un horror, ma è tutt'altro che horror ve lo assicuro.
Se volete divertirvi con i vostri figli, magari fateglielo vedere se hanno dieci anni in su, non fatelo vedere ai bambini piccoli, potrebbero passare una serata spensierata e divertente.
Comunque sia, il film non è un capolavoro, Zemeckis ha fatto di meglio, resta comunque il fatto che per chi si accontenta, lo può vedere durante una serata senza troppe pretese.
Molto belli gli effetti speciali, mi sono piaciuti.



Commenti

Post più popolari