martedì 9 settembre 2008

i 400 colpi di François Truffaut

I Quattrocento Colpi
L'infanzia di Antoine Doinel, tra la scuola, le incomprensioni della famiglia e gli amici vista con gli occhi del grande Truffaut che firma la sua opera prima ispirandosi alla sua vita è il più autobiografico film da lui diretto. Antoine è un ragazzino difficile agli occhi degli altri ma tutto cioò che fa lo fa per avere quelle attenzioni che gli adulti non riescono a dargli, così inizia a trasgredire e a comportarsi male a scuola dopo aver visto la madre baciare un altro uomo le cose precipitano e il ragazzo prima viene accusato di avere copiato un compito poi viene arrestato e fugge via per avere rubato la macchina da scrivere del patrigno...

Commento
E' il più bel film sull'infanzia mai realizzato, non ci sono falsi sentimentalismi, non ci sono lacrime facili, c'è la semplicità tipica di un uomo che racconta quasi come fosse un ragazzino.
Antoine non è un ragazzino come gli altri, gli adulti attorno a lui sono falsi e ipocriti avvolti in un conformismo che non gli appartiene, i genitori di Antoine (che poi scopriremo che il padre non è il suo padre biologico) sono incapaci di vedere i suoi bisogni di adolescente, il film è piuttosto realistico Truffaut prende per mano lo spettatore e lo invita a riflettere che dietro il comportamento di Antoine non c'è cattiveria, ma c'è soltanto la voglia di essere compreso e di essere amato, le sue fughe, le sue trasgressioni sono per dire ehi a questo mondo ci sono anche io perchè non vi accorgete di me?
I genitori sono più immaturi e pensano soltanto a loro stessi e si arrabbiano per il comportamento (per giunta naturale) del figlio, vedendo il film ho rivisto un po' me stessa da piccola soprattutto nelle scene in cui va in giro col suo amico.
Un capolavoro che nonostante i quasi cinquant'anni d'età risulta quanto mai attuale fresco e delicato ed è anche l'atto di nascita di quel movimento meraviglioso chiamato Nouvelle Vague.
CURIOSITA'
La storia di Antoine Doinel continua con il corto Antoine e Colette, baci rubati, non sdrammatizziamo è solo questione di corna e infine l'amore fugge, io li ho visti quasi tutti mi manca di vedere solo l'amore fugge e ci siamo presto recensirò anche gli altri film della serie.









4 commenti:

  1. il mio film preferito! Che c'ho sempre nel cuore! Davvero un capolavoro

    RispondiElimina
  2. bè anche io insieme al ragazzo selvaggio è uno dei migliori di truffaut quando dirige i film sui bambini da il meglio di se e i 400 colpi è il miglior film sull'infanzia mai realizzato :)

    RispondiElimina
  3. "L'amore fugge" manca anche a me, sei poi riuscita a vederlo?
    C'è una scena in cui Antoine risponde a delle domande: la mia professoressa ,all'università, mi svelò che era lo stesso Truffaut a fargli quelle domande ed il ragazzino rispondeva senza avere un copione, ma improvvisando!

    RispondiElimina
  4. si li ho visti tutti quelli di truffaut, qualche giorno di questi lo metto in lista e do il mio parere XD

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...