martedì 2 settembre 2008

Marlene, Brigitte e le altre...

Cominciamo subito col dire che questa estate per me è stata bellissima ho scoperto grazie a film che da tanto tempo volevo vedere le attrici che vi presenterò e mi sono innamorata del loro talento, cominciamo con Marlene, appena è apparsa in paura in palcoscenico di Alfred Hitchcock mi ha conquistata subito, sono rimasta colpita dal suo straordinario talento, presto recensiro' il film; ho visto altri film con Marlene il secondo è stato Testimone d'accusa e il terzo lo straordinario L'angelo azzurro...che giovanissima che era ma già mostrava di sapere stare davanti a una cinepresa Lola Lola non è un personaggio che si dimentica facilmente e grazie a questo è diventata un icona un mito.
Brigitte Bardot mi ha sempre fatto tenerezza sin da quando ero piccola, mio padre comprava dischi di colonne sonore di film passati e in particolare ce ne era uno dove c'era una foto di BB con una maglietta rossa e un fiocco dello stesso colore della maglietta che era tra i capelli.
Quest'anno ho avuto la piacevolissima sorpresa di ammirarla nel capolavoro di Jean-Luc Godard Le mépris dove è stata bravissima, spero di vedere gli altri film di Brigitte

Rita Hayworth, non mi sarei mai immaginata che mi sarebbe piaciuta così tanto, appena ho visto Gilda e lei è apparsa con la sua chioma di fuoco e i suoi occhi si sono incrociati con quelli di Glenn Ford (Johnny Farrell) ho capito subito che chi l'aveva soprannominata l'atomica non si sbagliava ma non tanto per l'aspetto fisico (che Rita fosse sexy lo era eccome se lo era) ma anche per la recitazione in Gilda dimostra di essere grande Rita ci regala un personaggio che è per metà vulnerabile e per metà Femme Fatale spero di ammirarla presto negli altri suoi film.
Marilyn, credete sia solo una semplice attrice di hollywood sfortunata? Eh cari amici qui vi sbagliate di grosso Marilyn era una grandissima attrice quest'anno ho avuto la conferma vedendo due film straordinari il primo che ho visto quest'anno è stato a qualcuno piace caldo dove è stata deliziosa, il secondo gli spostati dove ci ha donato un personaggio drammatico sensibile e romantico.
Catherine, chi si può dimenticare di Severine? La ragazza in apparenza felicemente sposata ma che ha seri problemi a rapportarsi con gli altri? E chi si ricorda di Julie la femme fatale che fa perdere la testa a Jean Paul Belmondo nello straordinario film di Truffaut la mia droga si chiama Julie? Ha lavorato anche con Lars Von Trier nel bellissimo Dancer in The Dark in coppia con Bjork, questa estate l'ho riscoperta e sono diventata una sua grande ammiratrice.
Fine Prima parte...continua

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...