Passa ai contenuti principali

Body Bags - Corpi estranei

E' il film più pazzo di John Carpenter.
Perchè? Perchè innanzitutto è diviso in tre dico TRE episodi, uno più fuori di testa dell'altro, e tutti gli episodi sono di genere horror con un umorismo macabro e agghiacciante.
diretto a sei mani con Larry Sulkis e Tobe Hooper, ognuno dirige un episodio del film, nel primo c'è una impiegata di una stazione di servizio alle prese con un serial Killer; l'episodio è diretto da John Carpenter che a mio parere è il migliore del trittico, il secondo episodio è diretto da Larry Sulkis, e racconta di un uomo ossessionato dalla capigliatura scarsa, che la vuole rinvigorire e risolvere la sua calvizie, trova un numero di telefono in televisione di una persona che risolve questi problemi, ma c'è una macabra sorpresa che lo aspetta. Il terzo episodio diretto da Tobe Hooper, racconta di un giocatore di Football che perde un occhio per un incidente, lo operano e gli inseriscono un altro occhio, senza sapere che apparteneva a un serial Killer. Il giovane si trova alle prese con strane visioni appartenute al serial killer.
Tra un episodio e l'altro ci troviamo il mitico John Carpenter che introduce le storie senza far capire allo spettatore la macabra sorpresa finale, in cui appaiono anche i due registi Hooper e Sulkis. Non perdetevelo perchè è qualcosa di incredibilmente Cool, soprattutto per gli amanti del genere Horror.
Ed ecco il mio parere, è un film ad episodi di cui ogni regista dirige un episodio a testa, l'ho trovato intrigante e coinvolgente, anche se sinceramente parlando non è un capolavoro, ma si fa vedere bene, è un film di intrattenimento costruito per chi ama l'horror, fatto abbastanza bene che fa passare tempo senza particolari impegni.
Se volete una serata pazza è il film giusto per voi, anche se sinceramente parlando conosco Carpenter ma gli altri registi no, quindi alzo le mani sugli altri due; per quanto riguarda Carpenter ha fatto decisamente meglio negli altri film che ha diretto, va da se il suo episodio tiene sulle spine.
Da non sottovalutare la presenza di Wes Craven in una  piccola parte, si può dire un cammeo durante l'episodio diretto da John Carpenter.
COOL.


Commenti

  1. Belli, a modo loto, tutti gli episodi.
    Carpenter non ha avuto bisogno di molto trucco. :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.