Passa ai contenuti principali

Rocketman

Da fan di Elton John di lunga data, ho iniziato a seguirlo 31 anni fa, a 14 anni, non potevo assolutamente perdermi la sua biografia, come è andata? Scopritelo con me.

Ho appena terminato di vederlo e l'entusiasmo di parlarne è stato incredibile.
Quindi, come poteva essere raccontata la vita di Elton John se non con un musical? Operazione decisamente azzeccata, e ben più riuscita rispetto alla storia di Freddie Mercury molto edulcorata. Vi dico subito una cosa, non avevo molte aspettative, ma solo il fatto di aver cantato le canzoni di sir Elton John battendo le mani entusiasta, la dice lunga sul fatto che questo film mi è piaciuto, l'ho adorato perché non si nasconde dietro le maschere ipocritamente come il film sui queen, che è stato fatto solo per soldi.
Questo film non nasconde nulla, ed è per questo che è più schietto e diretto rispetto all'altro film, fatto e costruito per incassare, questo film non ha paura di dire che Elton John è una checca, in una scena lo dice chiaramente, e non lo dice certamente per offendere, perché si rende conto che è gay, e non può certamente cambiare la situazione, anzi, lo fa orgogliosamente, anche ammettendo di aver commesso errori - sbagliare è umano - di essere un drogato e alcoolizzato, di essere bulimico ma di essere un uomo, che ora cerca di uscire dai suoi tanti problemi e lo fa disintossicandosi, e parlando della sua vita attraverso le sue canzoni.
Il fatto che non ha incassato quanto il film sui queen dice un altra orrenda verità, delle due operazioni, ma vi assicuro che questo film è decisamente migliore, costruito come un musical fa ballare e cantare durante la visione, ho adorato Taron Egerton per aver dato personalità a un artista che ho sempre amato e con cui praticamente sono cresciuta.
Vivere liberamente la propria omosessualità senza nascondere nulla, è quello che Elton John sta praticamente facendo, dopo aver passato l'inferno a fingere di essere quello che non è. Il film parla anche di questo, senza maschere ipocrite, e sono contenta della costruzione a musical, perché da al biopic, una vena innovativa e incredibile.
Grande film sicuramente e se lo merita tutto!!!


Commenti

  1. Non sei l'unica a dire che è migliore. Gli incassi comunque sono buoni, ma anche loro si aspettavano sicuramente meno di Bohemian data la differenza di progetto... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti assicuro che ho cantato e battuto le mani durante la visione, bohemian rhapsody è un film che a differenza ha voluto nascondere ipocritamente la vita di freddie, che se fosse stato vivo si sarebbe incazzato per celebrare la star e incassare, senza offendere gli omofobi, rocketman fa l'esatto opposto ed è grandioso come film ^_^

      Elimina
    2. Sicuramente Bohemian è precisino ed edulcorato... hai ragione.

      Moz-

      Elimina
  2. Non faccio il bastiancontrario di natura, ma non mi ha entusiasmato per niente. Non amo fare confronti, ma in questo caso è inevitabile: "Bohemian Rhapsody" è riuscito a farmi emozionare, cantare, commuovermi, mi è rimasto dentro con le sue canzoni... questo (per me) è un piattissimo biopic in puro stile hollywoodiano, che segue una trama scontata (ascesa, successo, caduta, rinascita) e non mi ha scaldato il cuore. Egerton è bravo e canta con la sua voce, con quelli occhialetti rossi sembra più Ivan Graziani che Elton John, ma il suo suo è tutto mestiere e nessun sentimento. Me lo scorderò prestissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. de gustibus, io ho parlato da fan di lunga data però e se mi sono entusiasmata un motivo ci sarà, io invece ho trovato mediocre bohemian rhapsody, troppo edulcorato, senza dubbio un operazione per far soldi, niente a che vedere con elton john di rocketman, il pubblico non ha gradito ma perché la storia non ha nascosto nulla di elton john, invece bohemian rhapsody è stato nascosto praticamente la vera vita di freddie, e senza dubbio lui se fosse stato vivo non avrebbe gradito.

      Elimina
  3. Oggettivamente, non me ne voglia chi come Sauro lo ha apprezzato, Bohemian Rhapsody è una fiction Rai mal riuscita. Questo fa scintille, e non ci ho visto nessuna piattezza. Elettrizzante, commovente, vero. L'altro, un santino che Mercury avrebbe detestato, perché non si vergognava di sé stesso.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Knockout - Resa dei conti

In un film d'azione ci vuole il coinvolgimento del pubblico, quando questo viene a mancare si sono tradite le regole fondamentali del genere.
Sappiamo tutti la capacità di Steven Soderberg, di girare film piccoli e coraggiosi, capaci anche di far riflettere; spesso ci mette anche il suo tipico tocco autoriale facendone dei grandi film spendendo pochissimo denaro.
con Knockout ha a disposizione un grandissimo budget, e un cast di attori da capogiro, ma gli manca qualcosa di fondamentale per essere davvero unico, la capacità del suo autore di fare film d'azione. Con questo genere si muove come un elefante in un negozio di cristalleria, incapace di dare una struttura forte alla storia, gigioneaggia con la macchina da presa, cercando un impatto narrativo che invece di coinvolgere lo spettatore in una storia capace di risucchiarla sullo schermo, è capace solo di fare una cosa che per un film d'azione equivale a morte certa: annoiarlo.
Soderberg cerca di fare un film forse diver…

Ro.Go.Pa.G

Un film collettivo, che racchiude 4 episodi, non sono male, ma io personalmente, ho preferito gli ultimi due, sono ben girati e in particolare quello di Pier Paolo Pasolini è il migliore di questo film, in cui 4 dei maggiori cineasti degli anni sessanta, si riuniscono, non c'è nessun legame tra un film e l'altro, che in realtà sono 4 cortometraggi uniti.
L'illibatezza di Roberto Rossellini, Il Nuovo Mondo di Godard, La Ricotta di Pasolini, e infine Il Pollo Ruspante di Gregoretti.
I quattro cortometraggi compongono questo film collettivo e uniscono 4 dei più importanti cineasti del tempo, il mio preferito resta La Ricotta, sorta di commedia che ricorda molto le comiche ai tempi del muto con udite udite anche il grande Orson Welles nel ruolo del regista.
Film che è stato sequestrato dalla magistratura e processato per "Vilipendio alla Religione", ma noi italiani siamo sempre stati così bacchettoni? No perché una cosa del genere sarebbe da spanciarsi dalle risate e…

Aquaman

Dimensione extralarge per Aquaman, credevate che non lo recensivo? Vi sbagliate, ecco a voi la rece del film con quel gran bel fusto di Jason Momoa.