Passa ai contenuti principali

Californication stagione 1

Lo ammetto, Hank Moody è il mio eroe, però diciamolo, all'inizio è stato uno choc vedere colui che ha interpretato uno dei personaggi televisivi più controversi della storia del piccolo schermo trasformato in uno scrittore in crisi creativa, ancora innamorato della sua ex compagna, che scopa continuamente, persino con la figlia sedicenne del nuovo compagno della sua ex compagna.
Con questi presupposti all'inizio pur apprezzando il modus operandi di questa goliardica serie tv, non è stato certo un bel vedere, ma puntata dopo puntata piano piano ha lasciato il segno nel mio cuore.
Cosa penso di questo telefilm? Strafico, Gasato, ultracool, il sesso finalmente è narrato in maniera comica e bizzarra e come protagonista di un telefilm abbiamo uno simile a tutti noi, insomma Hank Moody è un po' tutti noi, il che è un punto a suo favore e al nostro.
Obiettivo di Hank: riconquistare l'ex compagna ed essere un buon padre per sua figlia, sfogando col sesso compulsivo le sue frustrazioni, insomma è un personaggio sui generis e David Duchovny è bravissimo a interpretarlo, cosa strana per questo attore divenuto negli anni 90, un mito per gli appassionati di fantascienza con X-Files, telefilm divenuto cult in quegli anni, che ha fatto letteralmente la storia del piccolo schermo, meriterebbe maggior considerazione perchè è davvero bravo, ci vorrebbe un Tarantino a riportarlo al grande schermo.
Lo avete capito che questa serie è ormai una delle mie preferite no?
Non c'è bisogno di leggere tra le righe, lo dico esplicitamente, finalmente una serie con protagonisti non super uomini, o persone straricche e perfettine, ma esseri umani, con i loro pregi e difetti, divertente e ironica come non si vedevano da tempo...insomma è imperdibile, consigliatissima per chi come me, vuole divertirsi con un prodotto più vicino ai comuni mortali di tanti altri telefilm, finiti ormai nel dimenticatoio.
Riuscirà Hank nei suoi propositi? E il suo agente nonchè amico che prima si fa la segretaria e la usa come oggetto sessuale, e poi ci aggiunge la moglie per poi capire che tra le due scorre ben più che semplice amicizia lo mette in crisi, e a chi rivolgersi se non a Hank Moody?
L'inizio della stagione si apre con You can always
get what you want dei Rolling Stone dentro una chiesa e si chiude dentro un auto con Karen vestita da sposa con Hank e Becca....aaaaaaaaaah stop, stop, stop, non voglio spoilerare più di tanto, dico soltanto correte a vederla.
Voto: 9



Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.