Passa ai contenuti principali

Erin Brockovich - Forte come la verità

Ci vuole una donna con le palle per smascherare gli imbrogli di una società elettrica che nel terreno mette cromo esavalente avvelenando le falde acquifere delle abitazioni vicine, ma oltre questo ci vuole un avvocato che sa il fatto suo, e che non si lascia ammammolare con ricche offerte di grandi imprenditori per evitare il tracollo fidanziario, eh no, l'accoppiata vincente composta da Erin e l'avvocato Ed Masry va fino in fondo alla cosa, anche se dovrà lottare per convincerlo a prendere la causa, andando a parlare casa per casa con le persone colpite da tumore, per mettere insieme prove che possono dare inizio alla causa, il lavoro è difficile e complesso e assorbirà molto tempo alla nostra eroina, ma essendo una che non si arrende facilmente va fino in fondo alla storia nonostante tutto.

Erin Brockovich è il film e soprattutto il ruolo che ha consacrato la diva Julia Roberts, grazie anche alla bravura di Steven Soderbergh nel tratteggiare una storia realmente accaduta in modo conciso e viscerale, un piccolo film di denuncia che nonostante siano passati dodici anni, è ancora attuale.
E' proprio Julia Roberts che qui è bravissima a interpretare Erin Brockovich riuscendo ad essere vera quando si rischia di non esserlo, lei che è tutta glamourous ha interpretato una coatta, che veste in modo volgare urla più di un uomo, e fa credere di essere una facile, ma in realtà non lo è.
In realtà Erin è una persona onesta che si prende a cuore le cause di tutti, un ruolo maturo e impegnativo che Julia riesce a interpretare nella maniera più naturale e sincera possibile, per tutta la durata del film lei E' Erin. Non mi stupisce che quelli dell'Academy l'hanno premiata meritatamente con l'oscar, ok sono di parte lo ammetto in quanto grande fan di Julia sin da quando ero ragazzina - non mi lapidate vi prego (scheeerzo ;) )
- ma qui è davvero brava.
Albert Finney  interpreta l'avvocato con cui Erin lavora e collabora, e insieme formano una delle coppie più belle e combattive del cinema di questi ultimi anni, anche lui è bravissimo nel suo ruolo.
Riusciranno i nostri eroi a fare causa alla Pacific Gas and Electric Company? Vinceranno? Mmmmh se lo volete sapere non vi resta che guardare il film, sapete che tranne alcuni casi in cui non ne posso fare a meno, non faccio spoiler, per non rovinare la sorpresa a chi non l'ha visto.
L'impresa sembra titanica, una causa in apparenza infattibile ma sia Erin che l'avvocato Masry non si fanno intimidire, e nonostante l'avvento di altri avvocati che stanno cercando di eliminare qualsiasi causa che rovinerebbe la Pacific, vanno avanti con la loro causa.
Soderbergh al suo meglio, uno dei ritratti femminili più acuti e brillanti di questo ultimo decennio, con una regia precisa e una protagonista sguaiata ma con gli attribbuti giusti per smascherare la Pacific, nonostante questo comprometta il rapporto nascente con George, un motociclista che bada ai suoi bambini.
Voto: 7






Commenti

  1. La giustamente oscarizzata Julia è perfetta in questo ruolo
    ma, a dirla tutta, è tipico delle star ollivudiane la VERSATILITA': sanno fare bene (quasi tutto) e non si fossilizzano in ruoli come invece capita qui
    la Roberts (e vale per molte sue colleghe) se la cava alla grande nelle commedie e nei drammi (NEMICHE AMICHE, A LETTO CON IL NEMICO ecc) sa fare la Strega e la fatina (in HOOK)
    nel cinema italiano una professionalità così non la trovi: ce la vedete la Buy o la Morante (per citare le migliori) interpretare una sindacalista, una sociologa, una prof di storia dell'arte, una malavitosa e una reginacattiva con la stessa disinvoltura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no, ma noi non abbiamo quello che in america hanno, o meglio non disponiamo dei mezzi necessari...

      Elimina
  2. di regola mal sopporto Julia Roberts, mentre stravedo per la nipotina Emma, ma in questo grande film, devo ammetterlo, è stata immensa, oscar più che meritato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido, guarda anche io all'inizio non sopportavo la jolie, ma poi mi sono buttata e ho conosciuto un attrice strepitosa, Julia la seguo da Pretty Woman quindi precisamente ci sono cresciuta con lei :D

      Elimina
    2. la Jolie mi è sempre piaciuta, esteticamente è bella, ma non così stupenda come molti affermano, ma come attrice è favolosa, la Roberts sarà che la maggior parte dei film che ha fatto non mi esaltano (soprattutto le commediacce d'amore) ma non mi ha mai detto molto, però ripeto qui è stupefacente

      Elimina
  3. per me questo è un grandissimo film ed è riuscito a farmi rivalutare di molto julia roberts, che prima consideravo più un'attrice da commedie romantiche e qui invece è davvero strepitosa.
    quindi, solo 7? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si 7 x il film, ma per Julia è un 10 ti consiglio di vedere quello che per me resta il suo miglior film Mary Reilly, è la sua migliore interpretazione.

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.