Passa ai contenuti principali

La casa 2

Seconda recensione oggi alla fabbrica, e quale film poteva esserci se non La Casa 2?
Vero e proprio sequel di La Casa autentico cult movie horror, questo secondo capitolo è fatto in pompa magna e gli effetti speciali sono certamente più curati, ovvio che si è persa la freschezza del primo film, ma resta comunque un prodotto di culto, nonostante sia un sequel non ha perso nulla del suo smalto.
Certo non è un capolavoro come il primo capitolo, ma in quanto a ironia e cattiveria è lo stesso un ottimo prodotto di intrattenimento.
E' un horror da pigliarsi per quello che è, in questo secondo capitolo vediamo Ash - interpretato sempre da Bruce Campbell - che dopo la prima terrificante avventura, ritorna nella casa per passare il weekend con la sua fidanzata: risultato? Anche la fidanzata scopre il nastro e il necromonicom, e si scateneranno di nuovo le forze malefiche possedendo la ragazza e in parte anche Ash, che si amputerà persino una mano per evitare che le forze malefiche si impossessino di lui.
Effetti gore curatissimi, avvolte risultano anche realistici, da non vedere se siete sensibili di cuore e se non vi fa effetto vi assicuro che il divertimento è assicurato, soprattutto perchè l'ironia non manca e non manca neppure un po' di cattiveria.
Insomma ci troviamo di fronte a un degno seguito di un piccolo cult, girato certamente con più mezzi e che non ha scalfito l'aurea di oggetto prezioso da collezione.
Ovviamente ci saranno coloro che diranno che non ha la stessa tensione del primo capitolo, e in parte è vero ma se volete un horror dotato di ironia, questo è il titolo che fa per voi; ovviamente non aspettatevi un capolavoro, solo un seguito fatto con più mezzi, nè più e nè meno.
Sam Raimi, resta comunque un signor regista, e si vede scena dopo scena, Bruce Campbell è un attore che è giusto per questo film, mi piace un sacco quando impugna la sua motosega con il sorrisino, questa scena mi ha fatta sbellicare dalle risate.
Il bello di una serie cult come la casa, è che nelle scene horror c'è ache la scena in cui si ride a crepapelle, nonostante il gore, e il sangue che scorre, non ti viene mai di stroncare il film, anche perchè quando lo guardi ti diverti, e questo amici miei non è poco...
DA NON PERDERE


Commenti

  1. Stiamo parlando del primo horror che ho visto!! Capolavoro indiscutibile ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisamente io credo che tutta la trilogia sia un caposaldo del cinema di genere :)

      Elimina
  2. capolavorone! se si può dire:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che si può dire, da queste parti è d'obbligo dirlo anzi :D

      Elimina
  3. Per me non capolavoro ma cult padre di un certo tipo di cinema. Davvero imperdibile per chiunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche questo è vero, io considero capolavoro l'intera trilogia...anche se il primo capitolo spacca di brutto!!

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.