Passa ai contenuti principali

Quello che so sull'amore

Ed ecco il nuovo film di Gabriele Muccino, il terzo girato in america, protagonista stavolta è il bel Gerard Butler, che interpreta un famoso calciatore ormai ritiratosi che diventa allenatore della squadra di calcio dei bambini.
Ma non solo, diventa l'attrazione di tante mamme dei bambini che vorrebbero conquistarselo o magari entrare nel suo letto.
Ora capisco che l'america da molte possibilità rispetto all'italia, e qui ci siamo, ma trapiantare il calcio - sport nazionale italiano - in america dove non se lo fila nessuno mi sembra un po' eccessivo, dato che lo sport nazionale a stelle e strisce è e resterà sempre il baseball.
Questa è una cosa di contorno, quello che non va nel film di Muccino è il suo essere patinato, e anche dimostrare di saper fare chissà che cosa mettendo un cast stellare nel film, cast che annovera nei nomi Catherine Zeta Jones, Uma Thurman, Jessica Biel, e Dennis Quaid.
Si può capire tutto, ma questo film sa di un opera in cui il regista ha giocato troppo al grande maestro, è pomposo, falso cerca la scena trasgressiva, ma questa puntualmente non si avvera, le mamme dei ragazzini che giocano a calcio sembrano tante signore che hanno l'immagine di brave mogli, che sono sessualmente soddisfatte, ed ecco che arriva il bell'allenatore, andiamoci tutti dentro...ma quando?
Questo il regista non te lo mostra, ma mostra tante femmine allupate che vogliono scopare ma lui che si potrebbe fare tutte ma puntualmente non lo fa perchè deve riconquistare l'ex moglie e deve ricostruire il suo rapporto con il figlio...
Cioè? Il film è tutto qui? In poche parole SI!!
Un film vuoto, dai contenuti discontinui e incerti, come se Muccino sia incapace di descrivere al meglio una storia e arricchirla di contenuti, è invece è un film superficiale frivolo e privo di emozioni.
EVITABILE
Voto: 3




Commenti

  1. io avevo evitato di infierire con un 4.
    stai cercando di diventare più cattiva di me? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più cattivo di me c'è solo Ford hahaha io cerco di essere + obiettiva possibile, può succedere che qualcuno non è daccordo con la mia valutazione, ma si tratta di pareri :P

      Elimina
  2. Questo film è qualcosa di inaccettabile, sul serio. Cioè mancano proprio le basi..

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.