Passa ai contenuti principali

Twixt

Francis Ford Coppola torna all'horror dopo la rilettura di Bram Stoker's Dracula, ci riprova con questo film originale e sperimentale, che ancora da noi al cinema non è uscito nonostante siano passati ben due anni che è stato girato. Lo vedremo mai? Chi lo sa, eppure questo film è totalmente diverso dalle pellicole che ha girato precedentemente, e potrebbe portare fuori strada chi ammira questo grandissimo genio della settima arte.
Io stessa l'ho trovato anomalo, ma la magia delle pellicole sperimentali sta tutta qui, si un film deve coinvolgere lo spettatore, ma lo deve anche scuotare dico io.
Da grande maestro del cinema qual'è, Coppola conosce bene i rischi che si corrono a girare film diversi da quelli che propone il mercato, eppure la libertà artistica che si respira con questo film è sorprendente.
Girare film sperimentali è un richio, perchè le leggi di mercato sono quelle che sono, ma la cura e la libertà che si respirano in Twixt sono uniche.
Uno scrittore in declino, non riesce più a trovare ispirazione che lo riporti al successo, arriva in una piccola e strana cittadina dove la gente ha paura a causa di una maledizione, nel suo cammino incontra una piccola vampira, sarà lei a dargli la chiave per ritornare al successo?
Il film è tutto da guardare, ha una regia impeccabile e una storia che ti risucchia sullo schermo, se amate i film complessi questo è il titolo che fa per voi, se amate altro vi consiglio di starne alla larga perchè qui non ci sono scene d'azione; è un film narrativo e si deve prendere per quello che è.
Francis Ford Coppola sceglie di narrare le scelte dei protagonisti, avvolte ci sono scene a rilento, a volte anche scene che sembrano essere lì per caso, e non mi sorprende che in un paese come l'italia questo film non sia ancora uscito, abituati come siamo a film di cassetta, un film del genere non incasserebbe...eh si, le dure leggi di mercato non ci permettono di ammirare e portare alla luce i piccoli film, che meriterebbero molta più attenzione di certi cinepanettoni o blockbusteroni senza cuore nè anima...ma il cinema è anche questo, mercato e per chi vuole vedere film del genere deve procurarseli in altro modo.
E' un film ricchissimo di atmosfera a di tensione, palpabile e che si può sentire scena dopo scena, contrariamente a quello che si può pensare non ci sono scene impressionanti, ma colpisce proprio per questa tensione che non ti lascia mai.
In conclusione, un film che merita una visione, anzi diverse visioni a mio parere.
DA COLLEZIONARE
Buona visione.



Commenti

  1. Mai sentito davvero...ma penso mi piacerebbe senz'altro...
    Una cosa alluciante è la"lievitazione" di Van Kilmer....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vuoi sapere una cosa? Non mi è mai piaciuto come attore XD

      Elimina
  2. non del tutto riuscito, però niente male. soprattutto per le affascinanti atmosfere

    RispondiElimina
  3. Per me questo è un film brutto ma così affascinante da avermi incantato. E' magico. Vorrei rivederlo, lo farò, spero lo editino anche da noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah lo spero anch'io, per me non è brutto brutto, è sperimentale + precisamente è un film particolare, si deve guardare con occhio diverso forse per apprezzarlo e comunque, non è un opera che può piacere alla massa, qui in italia ancora non è uscito...incrociamo le dita comunque non si sa mai :D

      Elimina
  4. A me non era piaciuto particolarmente. Visto al cinema, mi aveva dato fastidio la fase sperimentale di mettere solo qualche pezzo - totalmente inutile, fra l'altro - in 3D, quindi, oltre a seguire l'imbolsito Val Kilmer dovevi anche mettere gli occhiali - togliere gli occhiali - rimettere gli occhiali... E sarà mica vita, eh? :)
    Salvo giusto Elle Fanning.

    RispondiElimina
  5. "Da collezionare" è un'affermazione assolutamente azzeccata. Questo è uno di quei film che vale la pena possedere in DVD. Val Kilmer è immenso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è vero, ma io adoro Francis Ford Coppola, e questo film mi è piaciuto un sacco :D

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.