Lucky

Di Lucky se ne parlava ai tempi della messa in onda della terza stagione di Twin Peaks, volete sapere cosa ne penso? Il film l'ho visto finalmente e mi ha letteralmente conquistata...volete sapere come è andata?
Restate con me.

Trama Lucky ateo novantenne, sopravvissuto a tutti i suoi conoscenti, si trova nella posizione di subire pregiudizi in quanto ancora vivo, ma allo stesso tempo è alla ricerca di una illuminazione spirituale.

Da fan di David Lynch ho conosciuto parecchi attori, tutti entrati nel mio carnet di favoriti, da Laura Dern - che adoro - a Kyle McLachlan, per passare al mitico Dennis Hopper, Bill Pullman e anche Harry Dean Stanton, protagonista di questo film, e sono solo alcuni dei miei favoriti, ce ne sarebbero altri che non inserisco perché non ci sarebbe spazio per la recensione.
Lucky non è diretto da David Lynch, ma egli appare come personaggio che discute con Lucky di cose spirituali, una scena che ho apprezzato parecchio.
Lucky di per se è un film particolare, che segue il passare del tempo, sottolineando la lentezza dello scorrere della vita, che è protagonista praticamente indiscussa del film, insieme proprio al personaggio il cui nome da il titolo al film.
E' proprio la sua vita ad essere filmata con lo scorrere del tempo, potrebbe essere una palla, ma ho notato una sorprendente armonia nel sottolineare la vita di Lucky, che praticamente si ritrova solo in un mondo di giovani scapestrati, che la pensano in maniera differente da lui, non hanno il suo pensiero, il suo punto di vista...è come essere un outsiders in mezzo a gente sconosciuta.
E' proprio questo il bello di Lucky, sentirsi un alieno in mezzo a tante persone praticamente tutte uguali.
E nel frattempo cercare anche una illuminazione spirituale in mezzo a tutto questo casino...la troverà? Un film che riesce sapientemente a criticare la società frenetica contemporanea, con il silenzio e la vita di un uomo che cerca se stesso in un mondo che praticamente non si accorge più di lui...cosa difficile, ma Lucky secondo me con la saggezza dei suoi anni riuscirà a ritrovare se stesso...e secondo voi ce la farà?
Film bellissimo e particolare, ve lo consiglio, perché non è da tutti i giorni vedere un film che sottolinea lo scorrere del tempo attraverso il silenzio e la ricerca di se.
Buona visione.

Regia: John Carroll Lynch
Interpreti David Lynch, Harry Dean Stanton, Tom Skerrit, Ron Livingston, Ed Begley Jr, Beth Grant, Yvonne Staff
Durata: 88 minuti








Commenti

Post più popolari