Speciale Exploitation - Tutti i colori del buio

Ve lo dico esplicitamente, non vado matta per certo cinema, MA per i gialli, gli horror decisamente SI, tenendo da parte il cinema che non mi piace, continua la rassegna sul cinema d'exploitation con un giallo all'italiana diretto da Sergio Martino. Attenzione la recensione può contenere Spoiler

Trama Jane ha degli incubi ricorrenti alla morte della madre, dopo aver perso il bambino che aspettava durante un incidente,  una amica la invita ad un sabba per farle passare la paura, ma le cose peggioreranno...chi sarà mai che perseguita Jane negli incubi e nella realtà?

La trama pressappoco è questa, non è affatto male ritrovare una attrice come Edwige Fenech alle prese con un giallo, ma questo non è un semplice giallo, ma un ibrido, un mix tra giallo e horror che ho trovato di piacevole visione, anche se devo ammettere che la trama è fin troppo semplificata, si capisce subito che le persone a cui si rivolge la protagonista nascondono qualcosa sulla morte della madre.
E anche il compagno di Jane non scherza, e la verità sarà ancora più agghiacciante di come ce lo aspettiamo.
Sergio Martino lo trovo più bravo con il semplice giallo anziché con l'horror, ma nonostante tutto il film l'ho trovato piacevole, anche se la trama è fin troppo semplificata, una volta scoperto l'invito è scontato anche il finale.
Scusate ma certe cose non sono riuscita a non spoilerare, infatti ho messo la dicitura ad inizio della recensione.
Ho trovato gialli diretti da Martino fatti decisamente meglio di questo, che, senza dubbio si tratta di un film di genere, in cui ci sono evidenti forzature, ma d'altronde non possiamo mica pretendere chissà che cosa è un film d'exploitation, bisogna guardarselo senza aspettarsi il capolavoro, anche se sinceramente ho preferito altri gialli diretti da Sergio Martino, lasciando stare le commedie con Lino Banfi.

Regia: Sergio Martino
Interpreti Edwige Fenech, George Hilton, Ivan Rassimov, Susan Scott
Durata: 95 minuti






Commenti

Post più popolari