Passa ai contenuti principali

Wampyr - Martin

Wampyr, conosciuto anche come Martin è un autentico cult per tutti gli amanti degli horror e del cinema di genere, nemmeno il papà degli zombie, è rimasto inerme di fronte al fascino dei vampiri, anche lui ha fatto un film del genere, ma alla sua maniera, e lo dico subito, è un grande grandissimo film. Dimenticate tutte le leggende passate che ci hanno fatto conoscere la leggenda del non morto, comunemente conosciuto come vampiro, il succhiasangue protagonista del film di Romero è un giovane di bell'aspetto, che non ha l'aspetto cadaverico della figura tradizionale, infatti si gioca molto sull'effetto, incrociando superstizioni, dicerie, che stanno a metà strada tra realtà e finzione, dando allo spettatore l'ansia necessaria per gustarsi il film per poi scoprire la verità, ma è davvero così? Il vampiro di Romero è tuttaltro che la figura come la tradizione ci ha insegnato, la finzione, le leggende e via dicendo, la sua figura appare normalissima, di una persona comune, forse per questo Romero si  diverte  a giocare, e a confondere le acque, possiamo dire che tra i suoi film girati questo è senza dubbio il suo preferito, lo si nota dalla cura dei particolari, dalla tensione generata nelle scene, e dall'ignoranza che circonda i protagonisti, primo fra tutti lo zio, un anziano ignorante, che dice che la sua famiglia è strattamente legata a una maledizione di cui non scopriamo tutti i particolari, quelli ci sono, Romero ce li presenta frammentizzati in bianco  e nero, in un crescendo che si lega alla trama del film e che racconta come realmente si svolgono i fatti, Martin è realmente un vampiro? Per scoprirlo dovrete guardare il film, che è un autentico gioiello di suspence che si intreccia alla psicologia e all'inquietudine, anche se non mancano scene sanguinolente, presenti in maniera moderata, meno gore rispetto alle altre pellicole che ha diretto, beh è un film diverso da quelli con cui è conosciuto, una virata che racconta il vampiro come lo vede Romero, alla sua maniera, e presenta un giovane in cui tutti noi possiamo identificarci, non lo presenta come un anima crudele e dannata, ma come una persona normale. Martin ha una strana attrazione per il sangue, molti compreso lo zio lo credono un vampiro, ma come stanno realmente le cose? Cosa c'è dietro la maledizone di famiglia? E' un film per molti ma non per tutti, un opera di culto considerato uno dei migliori horror di sempre e lo è, soprattutto per la regia che inquieta e affascina lo spettatore, dando prova dell'abilità di Romero di tessere i fili della trama e di essere un ottimo narratore di cinema, un altro tassello alla sua magnifica cinematografia.
CULTISSIMO




Commenti

  1. Che ti dicevo? :) Cultissimo. Vampiri trattati in maniera originale quando già era difficile farlo, personaggi azzeccati, scene veloci cucite insieme ad una maggiore lentezza, musiche grandiose.
    Wampyr è la versione rimontata, maluccio, per il mercato italiano.

    RispondiElimina
  2. aaaah ho capito grazie Occhio, vorrà dire che cercherò la versione originale :)

    RispondiElimina
  3. Tieni presente che gira anche l'originale (director's cut) comunque doppiata in italiano, potresti già aver aver visto quella!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.