Passa ai contenuti principali

Lezioni di Cioccolato

Alzi la mano chi ancora crede che gli italiani non sanno fare piccoli film interessanti, chi ha avuto il coraggio di farlo? Nessuno vero? Bene, perchè Lezioni di Cioccolato è un piccolo film, leggero, scoppiettante, ben girato che conquista al primo assaggio, si avete capito bene, assaggio, perchè il film parla proprio di questo, della creazione di un cioccolattino, i cui partecipanti al concorso...aspettate ricapitoliamo, scusate l'entusiasmo, avvolte quando mi prende l'entusiasmo non mi so controllare hehe, dunque iniziamo col dire che i protagonisti sono Mattia - Luca Argentero, per altro molto bravo - che è un geometra che si  mette nei guai quando un suo dipendente, Kamal,  per altro lavoratore in nero ha un incidente nel lavoro, l'unico modo per non finire nei guai è partecipare al concorso di lezioni di cioccolato in cui doveva partecipare e a causa dell'incidente, dopo dovrà andare a causa sua a spiegargli la lezione, così Mattia finge di essere Kamal, si taglia i capelli, si fa l'abbronzatura artificiale, cerca di avere l'accento mediorientale, e inizia il suo corso, tutto fila liscio, tanto che conquista tutti i partecipanti, in particolar modo Cecilia, ragazza sfortunata in amore, che incontra sempre tipi inaffidabili, lei si prende Kamal a cuore per via che è straniero e cerca in tutti i modi di farla pagare al suo capo perchè lavora in nero dato quello che lui le ha detto, ma Mattia ovviamente ha dovuto fingere il tutto per non destare sospetti, che causeranno equivoci a non finire, riuscirà a conquistare definitivamente Cecilia, dandole il suo cuore e soprattutto se stesso? In una commedia degli equivoci, ricchissima di colpi di scena, per nulla gratuiti e fuori luogo, presentati come una ricetta dolce di cioccolato da un cast ricchissimo e affiatato, e da una regia matura quanto appetitosa, è un film che mette l'acquolina in bocca in tutti i sensi, e l'interpretazione di Argentero ex concorrente del grande fratello, è genuina, e spigliata e non è male per una persona con poca esperienza recitativa.
Lezioni di Cioccolato è un film per tutti i gusti, appetitoso, verace, intrigante, che intriga e conquista proprio per la varietà di colori e sapori che come il cioccolato rende la visione e il palato intrigante.
Claudio Cupellini, dirige una commedia sincera, senza tanti giri di parole, la sua regia è accattivante e affiatante, lo si vede dalla recitazione del cast di attori tra cui spiccano i due protagonisti Argentero e Violante Placido, e anche Neri Marcorè nel ruolo del maestro cioccolattiere se la cava egregiamente, insommaa gli ingredienti per piacere ci sono tutti, il divertimento è assicurato, cosa manca vediamo? Ah mancate voi.
Buona Visione.
APPETITOSO




Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.