Passa ai contenuti principali

Amici, amanti e...

Una volta c'era la commedia romantica, piena di lacrimoni e buoni sentimenti, oggi la formula è leggermente cambiata, e con una buona dose di trasgressione si comincia dal sesso per arrivare al cuore...ma aspetta, la formula non è di certo nuova, perchè è stata trattata anche per un altro film però uscito dopo di questo Amici di Letto con Justin Timberlake e Mila Kunis, cambiando qualche cosa nella sceneggiatura, altrimenti sarebbe stato un remake.
Si perchè ora la commedia romantica è più trasgressiva, e ci sono attori più appetibili rispetto alla virginale Meg Ryan e al romantico Tom Hanks, che rappresentavano l'american way of life riveduto e corretto aggiornandolo ai giorni nostri, oggi ci vuole trasgressione, ormai i tempi sono cambiati, quindi ecco attori protagonisti come l'apparentemente dolce Natalie Portman e l'ex signordemimoore Ashton Kutcher per una commedia dal sapore piccante ma non troppo che riesce nel suo intento, che dire altro, che è carina? Ok lo è, che è accattivante? Anche, poi vediamo gli ingredienti per l'originalità ci sono tutti, l'unico neo, è che ci sono dei cloni riveduti e corretti, e gli spettatori rischiano di vedere film con le stesse tematiche con una formula che si ripete, parliamoci chiaro, il film è carino, diverte, e spero che la ruota si fermi a pochi titoli con lo stesso tema altrimenti ci troviamo dei cloni finti remake che non hanno lo stesso appeal.
L'originalità non è un optional, e poi si sa, che dall'originale non si può paragonare una pallida copia, fattostà che questa formula è più appetitosa e funziona.
Natalie Portman e Ashton Kutcher possiedono l'appeal giusto, che conquista, anche se preferisco di più la coppia di Amici di letto, più sexy ed emancipati, questi sono romantici, ed è il film giusto per ragazzine in cerca di un modello per una cotta passeggera, detto questo è il classico film che si lascia vedere bene, anche grazie alla bravura dei due protagonisti, che sono naturali e riescono bene ad entrare in empatia con il pubblico, la trama rispetto al film con Timberlake è leggermente più seria e matura e ricalca fedelmente ciò che avvolte avviene nella realtà, i tempi cambiano si sa, e bisogna adeguarsi, anche raccontando l'amore con un pizzico di pepe, il che non guasta mai.
APPETITOSO


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.