domenica 17 giugno 2012

La donna della mia vita

La storia di due fratelli, che si contendono il cuore di una donna, uno è sposato, l'altro no, chi dei due vincerà? Nonostante le premesse e gli attori bravi, alcuni cercano di fare film imitando l'inventiva degli stranieri, avvolte ci riescono altre volte la loro abilità si trova di fronte a soggetti più grandi di loro e si rischia di floppare, ok forse ho esagerato, il film in effetti non mi è dispiaciuto, di certo è un film che bene o male si lascia vedere bene, ma la qualità lascia un po' a desiderare, c'è un po' troppo e nonostante la bravura del cast i difetti del film sono nell'impostazione del racconto, e manca di passionalità anche se alla fine i due fratelli lottano per avere il cuore della ragazza ma è un contentino che lascia l'amaro in bocca, perchè Lucini, non sa dirigere l'orchestra, e si rischia di mandare lo spettatore a nanna, ma questo fortunatamente non funziona anche perchè dimostrano di saper interpretare bene i loro personaggi nonostante la regia di Lucini cerchi in tutti i modi di dimostrare di essere un autore, sono proprio gli attori a manovrarlo come una marionetta, ma questo non basta a farne un ottimo film.
Un opera che bene o male passa e va, senza nessuna pretesa, ma non dobbiamo aspettarci più di tanto quando ci sono grossi calibri come Alessandro Gassman e Stefania Sandrelli, che recitano con volti praticamente sconosciuti come Luca Argentero e Valentina Lodovini, che ne fanno un film di intrattenimento per serate romantiche tra ragazze ma nulla di più, se aspettate un capolavoro vi posso consigliare qualche film migliore di questo, ma se cercate la distrazione questo film è perfetto.
Ma andiamo alla storia, due fratelli uno sposato e l'altro single appena mollato dalla fidanzata si innamorano della stessa ragazza, cosa succederà quando le carte si scopriranno e dovranno confrontarsi con i loro rispettivi sentimenti? Chi rimetterà a posto le cose?
Intrigante, schietto, piacevole, riesce a divertire senza essere troppo serioso.
NON MALE.



4 commenti:

  1. Mi trovo perfettamente in linea con il tuo punto di vista. Il titolo mi era familiare, ma solo dopo aver visto la locandina ho ricordato di averlo visto al cinema.C'è molto cinismo di fondo, non trovi?
    Buona domenica ;)

    RispondiElimina
  2. si è vero hai ragione, buona domenica anche a te ^^

    RispondiElimina
  3. ti dirò che lo vidi volentieri per la presenza di Luca Argentero, e l'ho visto sull'aereo per Dubai, quando andai in Viaggio di Nozze... però bello bello no... carino... da 0 a 0!

    RispondiElimina
  4. si è carino hai ragione, non è un film cult, giusto giusto per intrattenimento e basta ^_^

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...