Passa ai contenuti principali

40 anni vergine

Quando uscì questo film, credevo fosse la solita commedia bislacca, e superficiale, e l'ho lasciato perdere, poi un giorno decisi di guardarlo, e mi accorsi che invece dietro il titolo un po' sopra le righe si nasconde intelligenza e realismo, raccontati con un ironia realistica e senza troppe prese di posizioni superficiali.
In scena abbiamo un uomo tranquillo, Andy Stitzer, ha 40 anni, è serio, intelligente, ha un buon lavoro, una collezione di fumetti ed è...vergine, si perchè non gli è ancora successo di far l'amore, quando la cosa viene fuori durante una partita a carte gli amici gli stanno vicino e cercano di aiutarlo a consumare la sua prima volta, e chi sarà la fortunata che sverginerà il nostro eroe? Dulcis in fundo le stravaganti prove per consumare sono alimentate con scene alquanto eccentriche e divertenti senza mai cadere nella volgarità o nella superficialità, il nostro eroe però incontrerà una eroina, Trish Piedmont interpretata da Catherine Keener, sarà lei la fortunata che inizierà all'amore Andy? Per saperlo dovete guardare il film, quello che vi dico è che è un film pieno di sorprese, e scene goliardiche, intelligenti, mai banali, girate con il ritmo giusto e l'ironia accattivante di chi vuole che il migliore amico cedi finalmente la sua verginità a una fortunata, non è da tutti i giorni riuscire ad esprimere, il sarcasmo giusto e intelligenza, Judd Apatow, non cade mai nel ridicolo, il suo film è un film diretto che parla chiaramente che a volte le cose non succedono per tutti alla stessa maniera, e che la vita è piena di sorprese, riuscirà persino ad innamorarsi di Trish, dopo le tante prove fallite, perchè come sempre se le cose vengono forzate non riescono mai del tutto, il film è ricchissimo di scene comiche, tra cui quella dell'amico che presta la sua videoteca porno per insegnargli come si fa...
Il film è inoltre incentrato sulle difficoltà con cui una persona normale si imbatte nella vita di tutti i giorni, certe volte non è facile rimorchiare, e per alcune cose ci vuole del sentimento, ma Andy ha una banda di amici che lo aiutano nella sua missione, ma deve fare i conti anche con una collega che se lo vuole mangiare...e fortunatamente non ci riuscirà, perchè alla fine con un balletto divertente stile Hair, lo spettatore capisce che la missione è stata compiuta, indovinate con chi?
Un film intelligente e divertente, direi spassoso, adatto a tutti quelli che ancora non hanno avuto la fortuna di assaggiare l'amore, e anche a chi lo ha assaggiato può essere un vademecum per esorcizzare pensieri superficiali e boriosi, e anche  a chi pur non avendolo ancora fatto può aiutare ad esorcizzare di sentirsi un alieno.
Spumeggiante, goliardico, fresco e divertente allo stesso tempo.
DA NON PERDERE.


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.