lunedì 27 marzo 2017

E Johnny Prese Il Fucile

Specifichiamo, ho deciso di vedere questo film a mente libera e aperta perchè sin da quando ne ho cominciato a sentir parlare mi dissero che era piuttosto pesante e via dicendo.
E' di sicuro l'opera più straziante che ho visto, e anche la più antimilitarista.
Dalton Trumbo non ha risparmiato nulla nella storia che ha voluto raccontare, sin da quando la scrisse e la pubblicò, sin da quando ne diresse l'adattamento cinematografico.
Io vi dico da subito una cosa: è il miglior film di guerra che ho visto in vita mia, IL MIGLIORE. Non perchè tratta specificatamente di  guerra, ma perchè fa vedere nella figura del protagonista Joe, un soldato che ha perso, braccia, gambe, volto, occhi, denti, bocca, e orecchie, per colpa di un cannone sparatogli addosso tutta la follia della guerra.

Joe è ormai ridotto ad essere un troncone umano, senza possibilità di comunicare, noi spettatori sentiamo la sua voce, la sua disperazione, sulla sua situazione di ormai un pezzo di carne che vive attaccato alla macchina.
Percepiamo tutta la follia della guerra osservando il suo passato di uomo, i suoi sogni, le sue aspirazioni.
Lo spettatore conosce i suoi pensieri perchè ascolta la sua voce, la voce di un essere umano che non ha più speranza per la vita, e ha perso praticamente tutto.
Come non piangere di fronte a questo film?
Quanti di noi di fronte a un film del genere cambierebbero idea, anche se hanno deciso di arruolarsi? Fossi al posto vostro tornerei indietro sui miei passi appena terminato di vedere un tale capolavoro.
Primo e unico film diretto da Dalton Trumbo, uno dei più grandi, se non il più grande sceneggiatore di hollywood, che ha in se un preciso messaggio: mostrare tutta la follia della guerra, senza mascheramenti e inutili formalismi di sorta.
E lo fa senza mezze misure...LETTERALMENTE!!!
Questo film è antimilitarista fin dal midollo, un film del genere deve essere visto da tutti, perchè non solo dopo che lo vedi non lo dimentichi più, ma assisti a un opera complessa, straziante che parla di umanità, e ci avvicina alla compassione.
La guerra non è altro che il frutto della follia umana, creata dall'avidità e dalla conquista, e a pagarne il prezzo sono sempre altri uomini, che forse avevano sogni, e li vedono perduti non appena un imprevisto - e per imprevisto questo film narra la trasformazione di un uomo, un essere umano in un pezzo di carne che vive e respira -  cambia letteralmente le carte in tavola.
Cosa è di più importante nella vita?
Ci credere? Prima di avere internet NESSUNO mi aveva parlato di questo film, secondo me a molti uomini potenti non piace che la gente lo veda, magari come ho specificato prima cambia idea e non si arruola più.
Un opera cinematografica potente ancora oggi, che non cerca il pietismo della gente, ma anzi, mette la gente di fronte a un fatto tragico compiuto, e ci mostra tutto l'orrore della guerra e della distruzione umana.
Volete sapere come la penso io? Questo film dovrebbero mostrarlo nelle scuole a tutti i giovani, per educarli che bisogna combattere per noi stessi, per i nostri sogni, per la nostra vita, non per un elite che vuole solo conquistare pulendosi letteralmente il culo della tua vita usandoti, per il potere, per il prestigio e infine per il denaro.
La vita vale molto più di una fottuta sporca guerra.
In conclusione, il film è un fottuto capolavoro guardatevelo e sono sicura che vi cambierà la vita, la mia l'ha già cambiata.
Voto: 10

2 commenti:

  1. Un film stupendo.
    E sai che ti dico? Il romanzo è anche meglio.

    RispondiElimina
  2. Allora lo cercherò, grazie per la dritta Ford ;)

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...