Passa ai contenuti principali

Whiplash

Probabilmente se non ci fosse stato l'exploit di La La Land, avrei recuperato questo film magari perchè un amico ne aveva parlato nel suo blog, o  me lo avrebbe consigliato il buon Ford, o forse anche J Doinel, comunque sia, ho fatto tutto di mia iniziativa stavolta, complice la pubblicità incessante su facebook, quando ho cominciato a riguardare film e rimettere in sesto una delle mie passioni più grandi che di fatto è stata sopita per parecchi mesi, a causa di diversi problemi in cui ne parlerò con un post speciale non per avere la pietà di chi mi segue, ma per raccontarmi, non so quando lo scriverò.
Comunque sia, ora siamo in ballo, e perciò balliamo.

Whiplash si presenta come un piccolo film, senza avere la pretesa di avere la presunzione di chissà quale grandezza cinematografica.
Damien Chazelle mette in chiaro sin da subito le sue intenzioni, e mostra i suoi protagonisti senza maschere o inutili sfaccettature, questo è uno dei pregi del film.
Seppur non sia un capolavoro è comunque lodevole la capacità di Chazelle di costruire una storia e imprimerla nella memoria.
Tuttavia, presenta ancora delle imperfezioni tipiche di chi ha l'entusiasmo della prima volta dietro la mdp, imperfezioni che, se paragonate a certe pacchianate del cinema contemporaneo passano sicuramente in secondo piano, data la capacità del suo autore di creare empatia con lo spettatore.
A volte è persino opprimente, e hai la sensazione di non riuscire a respirare, e sicuramente è stato troppo addosso ai suoi attori per rendere più veritiera la storia.
Ebbene, nonostante tutto, nonostante le imperfezioni e via dicendo, a me il film è piaciuto, mi ha tenuta piacevolmente incollata allo schermo del mio pc, e, pur non essendo leggero come la sua opera seconda, ha saputo veramente conquistarmi.
Vi sembra poco? Decisamente no, considerando il fatto che nonostante sia giovane, Chazelle sa il fatto suo, e sicuramente ne sentiremo ancora parlare nel mondo del cinema, io certamente lo spero, perchè nel suo piccolo ha talento, e lo ha dimostrato sia con questo film, che con La La Land, dove è stato capace di far sognare gli spettatori.
Che altro dirvi? Se avete visto La La Land, non potete non vedere questo film, è quasi un obbligo.
Voto: 7 e 1/2

 

Commenti

  1. Davvero un film sorprendente, visto tempo fa ma il ricordo è sempre vivo perché è un gran bel film ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.